Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

L’esecuzione della galleria artificiale GA10

Il sistema Essen per la realizzazione in attraversamento al km 6+725 della linea ferroviaria Milano-Varese (FNM), nel comune di Novate Milanese (MI)

sfondo essen

La procedura di controllo

Durante le lavorazioni di infissione oleodinamica del manufatto la Essen Italia ha adottato una apposita procedura che riguarda le modalità di controllo e di compensazione del Sistema Essen al fine di garantire la regolarità geometrica del binario nell’ambito di specifiche tolleranze plano-altimetriche prefissate, in ragione degli inevitabili scostamenti altimetrici del monolito in avanzamento rispetto alla direzione di progetto.

Detta procedura, sviluppata e messa a punto oramai da diversi anni con l’apporto fondamentale di RFI, rappresenta oggi un punto di riferimento se si vogliono ottenere elevati standard di qualità e sicurezza in tutte quelle lavorazioni che prevedono il sostegno del binario in presenza di attraversamenti ferroviari realizzati con la tecnica dell’infissione oleodinamica di manufatti prefabbricati fuori opera.

Il monitoraggio della geometria del binario avviene attraverso il System Delta, un sistema di rilevamento automatico che, mediante l’impiego di sensori inclinometrici, permette di monitorare in tempo reale le deformate della struttura di sostegno che interagisce con il monolito durante le fasi di avanzamento e quindi la variazione della geometria del binario rispetto alla sua configurazione iniziale. La strumentazione viene posizionata, mediante idonei supporti, sulle travi di manovra in adiacenza al binario.

Le attività sopra descritte sono state necessariamente previste ed eseguite entro l’intervallo notturno previsto per la spinta, in modo tale da consentire la ripresa dell’esercizio ferroviario in condizioni di regolarità geometrica del binario.

Subito dopo ultimata la spinta del monolito è stato effettuato il completo smontaggio della struttura di sostegno del binario, con il regolare ripristino della sovrastruttura ferroviaria e della velocità di tracciato di tutti i quattro binari interessati dall’attraversamento.

Dette lavorazioni si sono svolte con assoluta regolarità e nel rispetto di quanto programmato; lo smontaggio della struttura e il ripristino della sede ferrata sono avvenuti in complessivi 14 giorni, nelle notti dal 17/18 Marzo al 30/31 Marzo, compreso il livellamento dei binari con macchina vibrocompattatrice pesante.