Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

La sistemazione del versante in frana a monte della galleria del Bocco

L’intervento relativo alla sistemazione di un ampio versante in frana a monte della galleria del Bocco, nell’ambito dei lavori di ammodernamento della S.S. 63 “del Valico del Cerreto”, all’altezza dell’abitato di Bocco, in comune di Casina (RE)

sfondo anas

La conoscenza delle caratteristiche fisiche del terreno è indispensabile per tre aspetti fondamentali della razionale progettazione di una strada: lo studio geometrico del tracciato, l’indagine della stabilità della fascia interessata direttamente o indirettamente dal corpo stradale – di prevalente interesse geotecnico – e il proporzionamento delle varie parti del corpo stradale.

Di seguito verranno illustrati gli interventi eseguiti per la sistemazione dei dissesti franosi in ordine ai lavori di completamento della variante alla S.S. 63 “del Valico del Cerreto”, propedeutici alla realizzazione della galleria del Bocco, oggetto di un precedente articolo (si veda “S&A” n° 127 Gennaio/Febbraio 2018 con https://www.stradeeautostrade.it/gallerie-e-tunnelling/le-gallerie-della-variante-di-bocco-lungo-la-s-s-63-del-valico-del-cerreto/ e n° 128 Marzo/Aprile 2018 con https://www.stradeeautostrade.it/gallerie-e-tunnelling/la-s-s-63-del-valico-del-cerreto-tra-tradizione-e-innovazione-nel-cuore-dellappennino-emiliano/) che rappresentano il completamento di interventi già parzialmente eseguiti da ANAS lungo quella tratta negli anni Novanta.

  • pannelli
    1 anas
    Vista aerea a lavori in corso
  • Anas
    2 anas
    Dettaglio del settore del Bocco con le principali strutture tettoniche
  • sezione
    3 anas
    La sezione geologica con i diaframmi drenanti
  • Diaframmi
    4 anas
    Particolare dei pozzi drenanti
  • pozzi drenanti
    5 anas
    La planimetria schematica degli interventi di drenaggio
  • interventi
    6 anas
    Particolare del riempimento in calcestruzzo drenante dei drenaggi e rivestimento dello scavo in TNT
  • calcestruzzo
    7A anas
    Particolari dei pannelli pre-assemblati
  • drenaggio
    7B anas
    Particolari dei pannelli pre-assemblati

Il tracciato si svolge lungo il versante a monte della sede storica della strada statale e si articola per circa il 70% in galleria. Le campagne di indagini svolte in fase preliminare e ripetute più volte anche nel corso di esecuzione dei lavori hanno permesso di studiare nel dettaglio i fenomeni gravitativi presenti con particolare riferimento all’imbocco Nord della galleria del Bocco, interessato per una vasta area a monte, da diffusi movimenti franosi superficiali.

Inquadramento generale e meccanismo d’innesco

I lavori, che si sono sviluppati tra il 2013 e la fine del 2017, si compongono fondamentalmente della realizzazione di due gallerie naturali, la galleria del Bocco e la galleria Mulino del Vaglio, collegate dal viadotto Moncasale.

L’imbocco Nord della galleria del Bocco è stato fortemente influenzato dalla presenza, a monte, di una larga parte di versante in frana che ne ha caratterizzato notevolmente le modalità di avanzamento tanto in calotta quanto in fase di realizzazione dell’arco rovescio.