Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Posted in:

L’analisi deformativa degli scavi di adeguamento di una galleria esistente

L’intervento, lo studio e le analisi effettuate nell’ambito dei lavori di adeguamento a sagoma della galleria Olmata

La fase di scavo 1: la realizzazione dei micropali e del cordolo

In questa fase emerge che i valori assoluti degli spostamenti alla quota della piattaforma ferroviaria, siano di modesta entità, con valori di circa 3 mm in prossimità della porzione di piattaforma interessata dallo scavo.

Si osservano, inoltre, ulteriori spostamenti di circa 8 mm in corrispondenza del contorno di scavo, ma che si ritengono ininfluenti in quanto localizzati in punti “angolosi” del modello.

Di seguito sono rappresentati invece gli spostamenti misurati sulla sezione baricentrica del rivestimento. In ascissa è riportata la distanza dell’avanzamento dello scavo rispetto alla sezione di controllo, considerando la direzione di avanzamento da valori negativi a quelli positivi.

I risultati ottenuti mostrano che, soltanto sul piedritto interessato dallo scavo, si registrano spostamenti apprezzabili; il loro valore assoluto è ritenuto nei limiti accettabili, con un valore massimo complessivo di circa 3 mm.

Emerge, inoltre, che gli effetti degli scavi su un generico elemento del rivestimento, iniziano a manifestarsi ad una distanza di circa 3 m dallo stesso, raggiungendo un valore massimo pressoché asintotico dopo circa 12 m, praticamente ad una distanza pari a circa due volte il raggio della galleria. 

La fase di scavo 2: lo scavo definitivo di abbassamento

In questa fase è stato riscontrato che i valori massimi assoluti misurati al fondo scavo sono di circa 8 mm, valori ritenuti anche in questo caso accettabili, tenendo conto della provvisorietà dell’intervento e del successivo riarmamento della piattaforma ferroviaria. Inoltre sul binario non interessato direttamente dallo scavo, si riscontrano spostamenti di modesta entità, pur non avendo tenuto conto nel modello degli interventi di posa della nuova piattaforma ferroviaria prevista.

Per quanto riguarda invece gli spostamenti in corrispondenza del rivestimento sono state applicate le stesse convenzioni di misura e la rappresentazione della fase precedente.

Anche in questo caso, si nota come la struttura risulti generalmente influenzata dal processo di scavo, nonostante il piedritto destro (in corrispondenza dello scavo) sia ancora una volta maggiormente sottoposto a effetti deformativi. In ogni caso, il valore degli spostamenti è ancora di modesta entità. In riferimento agli effetti sul piedritto destro causati dall’avanzamento dello scavo, si registrano istantaneamente spostamenti molti limitati.

Un effetto apprezzabile si riscontra però per un campo di scavo di circa 12 m a ridosso della sezione di controllo, raggiungendo un valore massimo di circa 1,5 mm a distanze superiori ai 30 m dalla sezione di controllo.