Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Adeguamenti strutturali e funzionali sulla S.S. 76 “Perugia-Ancona”

Ai sensi del D.Lgs. 264/06 (rete TEN), le accortezze progettuali poste in opera al fine di consentire l’adeguamento delle gallerie esistenti del Maxilotto 2

sfondo astaldi

La valutazione della sicurezza ha quindi evidenziato quali principali criticità quelle connesse a:

  • possibilità di distacco della porzione di calcestruzzo ammalorata dalla calotta con conseguente rischio di caduta di questi sulla carreggiata;
  • scarsa adeguatezza del rivestimento definitivo nei confronti della resistenza al fuoco nel tratto compreso tra i reni della galleria (zona maggiormente investita dal calore sviluppato in caso di incendio).
La classificazione degli interventi

L’intervento relativo all’adeguamento delle gallerie esistenti è stato inquadrato ai sensi del Cap. 8.4 delle NTC 2008 quale intervento di riparazione o intervento locale poiché interessa esclusivamente una porzione del rivestimento prevedendone il rafforzamento senza cambiare significativamente il comportamento globale della struttura ma prevedendone comunque un miglioramento delle condizioni di sicurezza preesistenti.

L’intervento previsto non ha, quindi, lo scopo di accrescere la capacità di resistenza delle strutture esistenti alle azioni statiche considerate bensì quello di garantire un aumento delle caratteristiche prestazionali del rivestimento definitivo nei confronti della resistenza al fuoco nella tratta maggiormente investita dal calore sviluppato in caso di incendio, nonché di evitare fenomeni di distacco di porzioni ammalorate di calcestruzzo nella tratta sopra la carreggiata stradale.

L’elemento in progetto ha consentito, pertanto, di pervenire a un aumento dello spessore in calotta prevedendo solo localmente dei tagli sul rivestimento esistente necessari per l’allocazione delle predalles di getto e tali da consentire la realizzazione di una “fodera” del rivestimento definitivo esistente con conseguente aumento della sezione resistente di calotta. 

La definizione dei livelli di conoscenza

La definizione dei livelli di conoscenza è stata definita secondo i criteri esposti nell’appendice C.8.A. della Circolare n° 617 del C.S.LL.PP. del 02/02/2019 basandosi sui dati ottenuti nel corso della campagna conoscitiva descritta in precedenza.

L’insieme di questi elementi ha consentito di pervenire alla definizione di un Livello di Conoscenza LC3 (Conoscenza accurata) corrispondente a un Fattore di Confidenza FC = 1 con particolare riferimento a:

  • geometria: la geometria della struttura è stata definita in base all’analisi dei disegni originali e allo sviluppo di un rilievo di tipo sia diretto che indiretto necessario per verificare l’effettiva corrispondenza del costruito ai disegni;
  • dettagli costruttivi: i dettagli sono noti da esaustiva verifica in-situ e dall’analisi dei disegni costruttivi originali;
  • proprietà dei materiali: informazioni sulle caratteristiche meccaniche dei materiali sono state definite sulla scorta di esaustive verifiche in situ.