Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

DEF 2018: i programmi per infrastrutture e logistica

L’allegato al DEF 2018 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti “Connettere l’Italia: lo stato di attuazione dei programmi per le infrastrutture di trasporto e la logistica” è un resoconto delle strategie, delle opere e degli investimenti messi in campo in questi anni, guardando ad una pianificazione al 2030

sfondo def

Il sistema di trasporto rapido di massa per le aree metropolitane

Lo sviluppo dei sistemi integrati su ferro (sistemi ferroviari metropolitani, metropolitane, tram e altri sistemi in sede propria) nell’ambito dei PUMS prevede rinnovo e miglioramento del parco veicolare, potenziamento e valorizzazione delle linee ferroviarie, metropolitane e tramviarie esistenti, completamento delle linee ferroviarie, metropolitane e tramviarie, estensione della rete di trasporto rapido di massa.

Il valore dei programmi di interventi invarianti che riguardano lo sviluppo del sistema di trasporto rapido di massa per le 14 aree metropolitane del Paese in attuazione di queste strategie ammonta a un totale di 22.259 milioni, già finanziati per 19.662, con un fabbisogno residuo di 2.597. 

Porti e interporti

Le linee di indirizzo per la portualità e la logistica relativa riguardano collegamenti l’ultimo e il penultimo miglio ferroviari e stradali, tecnologie per la velocizzazione delle procedure e aumento della capacità attuale, miglioramento della accessibilità marittima, interventi selettivi per l’ampliamento della capacità terminal container e Ro-Ro.

Il valore dei programmi di interventi invarianti che riguardano lo sviluppo infrastrutturale dei porti e interporti del Paese in attuazione di queste strategie ammonta a un totale di 2.357 milioni, già finanziati per 2.265, con un fabbisogno residuo di 92.