Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Soluzioni speciali per le carpenterie in c.a. della metro Dateo

La necessità di lavorare con tempistiche ristrette per agevolare il passaggio programmato della TBM ha portato l’Ufficio Tecnico di Ulma Construction Srl ad adattare i suoi sistemi e sviluppare accorgimenti specifici per questo cantiere

sfondo ulma

A Milano, nell’ambito dei lavori di realizzazione della Linea 4 della Metropolitana, Ulma Construction Srl è stata selezionata dalla Stazione Appaltante Metro Blu come partner principale per la fornitura di tutte le strutture per la realizzazione delle carpenterie in c.a. della stazione Dateo.

Quest’ultima presentava alcune differenze e difficoltà significative rispetto ad altre stazioni della stessa linea, tra cui la presenza di acqua e del passante ferroviario, che la rendevano un nodo cruciale.

  • puntellazione
    1 ulma
    Vista d’insieme del cantiere e dell’attrezzatura fornita da Ulma Construction Srl
  • scavo
    2A ulma
    I puntoni di contrasto per il sostegno dello scavo
  • puntoni
    2B ulma
    I puntoni di contrasto per il sostegno dello scavo
  • Ulma
    2C ulma
    I puntoni di contrasto per il sostegno dello scavo
  • Alpideck
    3 ulma
    Il sistema solaio Alpideck in combinazione con puntellazione Aluprop ad alta portata
  • telaio
    4 ulma
    I telai controterra Ulma in combinazione con cassero a telaio Orma per il getto di pareti monofaccia

Le soluzioni proposte dall’Ufficio Tecnico Ulma Construction Srl sono state condivise sia con Alpina SpA, Responsabile della progettazione, che le ha avallate dal punto di vista progettuale e strutturale, sia con la Struttura Tecnica Metro Blu e l’Impresa Subappaltatrice Midal SpA per gli aspettivi costruttivi e legati alla realizzazione.  

Il cantiere

In lavori di questo tipo, tutto viene organizzato in funzione del passaggio delle TBM, per metterle in condizioni di operare nel minor tempo possibile. Ne consegue dunque un cronoprogramma con fasi di lavoro molto concentrate.

Nel caso della stazione Dateo, è stata rispettata la tabella di marcia e non ci sono stati imprevisti, malgrado le complicanze che la rendevano una stazione particolarmente impegnativa rispetto ad altre. È stato necessario infatti lavorare sotto al passante ferroviario con i treni in esercizio, e addirittura passare al di sotto di un palazzo con la prima TBM, senza comunque riscontrare alcuna anomalia.