Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Il punto sul Terzo Valico

L’opera si inserisce nel Corridoio Reno-Alpi - uno dei quattro del TEN-T Core Network che interessano l’Italia -, che metterà in comunicazione il Mediterraneo con il Mare del Nord da Genova a Rotterdam

sfondo TerzoValico

Dal cantiere di Pozzo Radimero, visitato lo scorso 27 Novembre dai Presidenti di Liguria e Piemonte, dall’Amministratore Delegato di RFI e dal Commissario Straordinario del Governo, le TBM avanzano in rocce costituite da materiale di tipo sedimentario con tracce di amianto. Le concentrazioni sono comunque basse, pari a circa 120 mg/kg e quindi molto inferiori al valore di oltre 1.000 mg/kg che farebbe scattare la qualifica di rifiuto pericoloso.

La presenza di queste rocce era prevista dal modello geologico di riferimento del Protocollo amianto. Lo scavo meccanizzato con TBM garantisce maggiore sicurezza per gli operai perché la terra esce dal nastro trasportatore già bagnata e quindi la possibilità di dispersione in aria delle fibre di amianto è praticamente nulla.

La misurazione delle fibre in aria è monitorata 24 ore su 24 alla sorgente (area di scavo), nella prima cintura (lungo il perimetro del cantiere) e nella seconda cintura (nell’ambiente di vita). Le centraline installate all’uscita dei cantieri non hanno sino ad oggi rilevato fuoriuscite.

Sono stati attivati anche i controlli previsti dal Protocollo amianto per i depositi intermedi Romanellotta e definitivi Clara e Buona, dove viene conferito lo smarino estratto dal cantiere Radimero.

Le tratte rimanenti sono realizzate in tradizionale con macchinari in assetto antideflagrante in quanto la geologia lungo il tracciato è composta da rocce contenenti oltre che amianto, anche gas metano.

Come si accennava, saranno 20 i fronti di scavo aperti: i due imbocchi Sud a Genova e i due Nord in Piemonte, e quattro fronti, due verso Nord e due verso Sud, in ciascuna delle quattro finestre già ultimate che a fine lavori saranno utilizzate come uscite di sicurezza e per la manutenzione della linea.