Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Il punto sul Terzo Valico

L’opera si inserisce nel Corridoio Reno-Alpi - uno dei quattro del TEN-T Core Network che interessano l’Italia -, che metterà in comunicazione il Mediterraneo con il Mare del Nord da Genova a Rotterdam

sfondo TerzoValico

La galleria di Valico, per esigenze costruttive prima e di sicurezza a opera finita, prevede quattro finestre intermedie di accesso: Polcevera (1.900 m), Cravasco (1.535 m), Castagnola (2.530 m) e Val Lemme (1.687 m). A fine Ottobre, si era concluso lo scavo delle quattro finestre di accesso intermedie (due in Liguria e due in Piemonte) ed erano stati scavati 2,5 km in Piemonte e 2 km in Liguria della galleria di base che a pieno regime vedrà aperti 20 fronti di scavo. Sono iniziati anche i lavori dell’interconnessione di Valico con il porto di Voltri.

Una delegazione composta dall’Ing. Nicola Meistro e dall’Ing. Marco Rettighieri, rispettivamente Direttore Generale e Amministratore Straordinario del Cociv, dal Commissario Straordinario del Governo Dott.ssa Iolanda Romano, dall’Ing. Daniela Lezzi, Responsabile RFI del Progetto Terzo Valico, dal Sindaco di Genova Marco Bucci, dal Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, ha effettuato lo scorso 27 Ottobre un sopralluogo al cantiere di Fegino, dove si sta lavorando all’imbocco Sud del tunnel di base.

Daniela si aggiunge a Giulia, Paola, Giovanna ed Elisa

Per la realizzazione della galleria Serravalle e di parte della galleria di base del Terzo Valico, fino a pochi mesi fa avevano operato quattro TBM EPB Herrenknecht (diametro di 9,73 m): Giulia, che da Febbraio a Ottobre 2015 ha scavato la finestra Polcevera; Paola, che ha iniziato a Ottobre 2016 dal cantiere Moriassi lo scavo di un tratto del binario dispari (lato Est) della galleria di Valico, in direzione Sud; Giovanna, che dal cantiere di Novi Ligure ha scavato 214 m del binario pari (lato Ovest) della galleria Serravalle in direzione Sud; Elisa, che dallo stesso cantiere scaverà il binario dispari.

Per queste ultime due, a seguito della rescissione del contratto di affidamento, sono in corso le attività propedeutiche per riconsegnarle in modo da riprendere le attività di scavo.

A fine Novembre dal cantiere piemontese di Pozzo Radimero, situato nel comune di Arquata Scrivia (AL), è partita anche la TBM EPB Herrenknecht S-1044, battezzata Daniela e sempre con diametro di 9,73 m, che scaverà il tunnel del binario pari della galleria di Valico, affiancando così la TBM EPB S-979 Paola che nel frattempo aveva raggiunto un avanzamento di 2,74 km.