Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

La Linea C della metropolitana di Roma

La Linea C è la terza metropolitana di Roma che, una volta completata, attraverserà la città da Nord-Ovest a Sud-Est per un totale di 26 km e 30 stazioni, quasi duplicando l’estensione delle attuali linee metropolitane

sfondo metro c

Metro C Scpa è il Contraente Generale costituito da Astaldi (Mandataria), Vianini Lavori, Ansaldo STS e CMB incaricato della costruzione chiavi in mano della Linea C durante tutte le sue fasi: dalla progettazione alle indagini archeologiche, dalla costruzione delle gallerie e delle stazioni, alla fornitura dei treni, fino alla messa in servizio della linea.

Le attività sono iniziate nel 2006 con le indagine archeologiche di prima fase e lo sviluppo della progettazione definitiva. Attualmente, 22 stazioni e circa 19 km di linea sono aperte al pubblico nella tratta compresa tra la stazione di Monte Compatri/Pantano e la stazione di San Giovanni; quest’ultima, in esercizi passeggeri dal 12 Maggio 2018, costituisce un importante nodo di scambio con l’esistente Linea A.

  • Fori Imperiali
    1 metro c
    Il cantiere della stazione Fori Imperiali
  • stazione
    2 metro c
    La musealizzazione della stazione San Giovanni
  • 3 metro c
    Il tracciato della tratta T3 della Linea C
  • microtunnelling
    4 metro c
    Il profilo geologico gallerie della tratta T3 della Linea C
  • puntellamento
    5 metro c
    La realizzazione dello scavo in microtunnelling
  • Roma
    6 metro c
    La sezione del microtunnelling
  • cantiere
    7 metro c
    Il cantiere della stazione Fori Imperiali
  • varo
    8 metro c
    Il puntellamento provvisorio delle colonne del Tempio di Venere e Roma
  • TBM
    9 metro c
    Il puntellamento provvisorio delle Colonnacce del Foro di Nerva
  • Metro
    10 metro c
    Il varo della TBM a Giugno 2017 presso il pozzo 3.3 di Via Sannio

La tratta attualmente in costruzione, denominata Tratta T3, si sviluppa per una lunghezza complessiva di circa 2,8 km a partire da Via dei Fori Imperiali, in corrispondenza del Foro di Cesare, fino a Piazzale Appio, dove le gallerie di linea sottoattraversano l’esistente stazione San Giovanni Linea A.

Partendo circa 100 m prima di Piazza Venezia, le galleria di linea seguono l’asse di Via dei Fori Imperiali, transitando in adiacenza al Foro di Cesare. Successivamente, sottoattraversano la Cloaca Massima e lambiscono le Colonnacce del Foro di Nerva. La prima opera che si incontra è la stazione Fori Imperiali, realizzata al di sotto di Via dei Fori Imperiali nel tratto compreso tra la Basilica di Massenzio e la piazza del Colosseo.

Il tracciato supera successivamente il Colosseo e si dirige verso l’Ospedale militare del Celio, in Piazza Celimontana, dove è prevista la realizzazione di un pozzo di ventilazione di grande diametro, all’interno del quale si inserisce una comunicazione ferroviaria pari/dispari. In questo tratto le gallerie di linea raggiungono la massima profondità mai raggiunta nell’ambito della Linea C, inserendosi per circa 15 m nello strato delle argille plioceniche, ad una quota posta a 55 m da piano campagna con un battente idraulico, valutato sulla calotta della galleria, che supera i 40 m.