Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Il viaggio ricomincia…in treno

La Commissione Europea ha dichiarato il 2021 “Anno europeo della ferrovia”

sfondo ferrovie

Malgrado il periodo non si presti particolarmente agli spostamenti, a causa della pandemia, la decisione della Commissione ha come scopo di incentivare l’utilizzo del trasporto ferroviario, sia per le merci sia per i viaggiatori, in quanto considerato al momento il più ecologico fra i vari metodi di trasporto.

Può sembrare paradossale, ma in realtà il tema è molto attuale e il ruolo del settore trasporti nella ripresa economica e sociale post-Covid 19 sarà fondamentale. Per questo la Commissione vuole essere preparata.

Gli anni europei hanno in effetti come obiettivo di suscitare il dibattito, sensibilizzare Autorità e cittadini e far evolvere le mentalità su soggetti di comune interesse.

L’anno della ferrovia si iscrive perfettamente nel quadro della nuova politica “green” portata avanti dalla Commissione ed è un segnale politico forte in favore dei trasporti sostenibili grazie a una serie d’iniziative che ne incentiveranno l’utilizzo. Il trasporto ferroviario è responsabile solo dello 0,5% di emissioni di gas ad effetto serra legate al settore trasporti.

È inoltre sicuro e affidabile, collegando tutta l’UE attraverso la Rete transeuropea dei trasporti. Ciononostante, solo il 7% dei passeggeri e l’11% delle merci si spostano per ferrovia. Con questa iniziativa, la Commissione intende aumentare significativamente queste percentuali.

Ferrovie
1.

A questo proposito, il Commissario Europeo ai Trasporti, Adina Vălean, ha dichiarato: “La nostra mobilità futura deve essere sostenibile, sicura, confortevole ed economicamente accessibile. Il trasporto ferroviario offre tutto questo e molto di più!

L’Anno europeo delle ferrovie ci offre l’occasione di riscoprire questo modo di trasporto. Attraverso una serie di iniziative, sfrutteremo questa occasione per aiutare il settore ferroviario a realizzare appieno il suo potenziale. Invito tutti a partecipare all’anno europeo delle ferrovie”.

Consapevole del potenziale largamente inespresso del settore ferroviario, la Commissione Von der Leyen ha integrato lo sviluppo del sistema ferroviario europeo nei vari piani di rilancio della rete TEN-T, operando per migliorarne l’interoperabilità e contribuire a raggiungere gli obiettivi ecologici del nuovo Green Deal europeo.

Il settore trasporti è infatti responsabile di circa il 25% di tutte le emissioni nocive in Europa e l’obiettivo della Commissione è di ridurne la percentuale del 90% entro il 2050.

Questo si potrà realizzare solo incentivando l’uso di mezzi di trasporto poco inquinanti e, per lo stesso tragitto, il treno inquina 30 volte meno dell’automobile e 70 volte meno dell’aereo.

Nel Dicembre 2020, la Commissione ha presentato la sua strategia per una mobilità intelligente e sostenibile e, fra i vari obiettivi, figurano il raddoppio del trasporto ferroviario di merci e il triplicamento delle linee ad alta velocità entro il 2050.

La decisione di dichiarare il 2021 anno europeo della ferrovia si iscrive perfettamente nel contesto di questa strategia. Il 2021 sarà anche l’anno della messa in opera integrale del “quarto pacchetto ferroviario” che, con i suoi sei testi legislativi, completa il mercato unico dei servizi ferroviari per rivitalizzare il settore e renderlo più competitivo.

trasporti
2.

Tra le misure previste, l’apertura totale dei mercati e la messa in concorrenza dei contratti di servizio pubblico, per incoraggiare gli operatori a meglio rispondere alle esigenze della Clientela e a migliorare i loro servizi e la loro redditività, nonchè la definizione di un quadro normativo più adeguato per ridurre i costi e le cariche amministrative per le Imprese ferroviarie che desiderano operare in tutta Europa con, ad esempio, la garanzia dell’interoperabilità delle strutture e degli equipaggiamenti del sistema europeo di gestione del traffico ferroviario o ancora l’armonizzazione a livello europeo delle varie Normative nazionali in materia ferroviaria e il mutuo riconoscimento dell’idoneità del materiale rotabile.

Durante la cerimonia d’inaugurazione ufficiale dell’anno europeo della ferrovia, il Commissario ai Trasporti ha sottolineato l’importanza del sistema ferroviario nello sviluppo dell’Unione, ribadendo il suo ruolo chiave nella strategia europea per una mobilità intelligente e sostenibile.

Ha anche ribadito l’intenzione della Commissione di adoperarsi per mettere in opera tutte quelle azioni che permetteranno di rendere il sistema ferroviario più attrattivo e competitivo citando, fra l’altro, l’interoperabilità dei vari sistemi ferroviari nazionali, l’interoperabilità con altri metodi di trasporto, la risoluzione dei problemi legati ai cosiddetti “colli di bottiglia” (in particolare alle frontiere), l’implementazione della rete ad alta velocità o ancora la possibilità di un biglietto unico europeo per i passeggeri.

È allo studio anche un sistema per facilitare gli investimenti nel settore delle infrastrutture ferroviarie. Importanza particolare sarà infine riservata al sistema europeo di gestione, controllo e protezione del traffico ferroviario (ERTMS) che dovrà essere adottato da tutti i Paesi membri.

Commissione europea
3.

Obiettivo principale della Commissione rimane comunque di completare la rete TEN-T entro il 2030 (anche se alcune opere sono in grave ritardo) e di mettere in opera un quadro legislativo moderno ed efficiente.

All’interno del suo portale internet, la Commissione ha aperto una sezione dedicata all’anno europeo della ferrovia, nella quale intende segnalare le varie iniziative e attività intraprese in questo periodo.

Un altro segnale di come questa Commissione ritenga il sistema ferroviario fondamentale per il raggiungimento dei suoi obiettivi, siano essi economici, sociali o ecologici.

Tra le varie iniziative già programmate, si hanno Conferenze e tavole rotonde su numerosi aspetti riguardanti il sistema ferroviario, riunioni politiche, giornate d’informazione e formazione e mostre a tema ferroviario.

La Commissione ha inoltre deciso la messa in opera di un treno speciale, denominato Connecting Europe Express, che percorrerà durante il secondo semestre del 2021 le principali reti ferroviarie, toccando tutte le capitali europee per incentivare l’utilizzo del sistema ferroviario.

>  Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti alla Newsletter mensile al link http://eepurl.com/dpKhwL  <