Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Il Saudi Landbridge Railway – seconda parte

L’analisi e la gestione dei dati delle indagini geognostiche da parte di Italferr SpA per la definizione del progetto geotecnico e del modello del terreno

Il progetto Saudi Landbridge Railway - seconda parte

Nella prima parte dell’articolo proposta sul fascicolo n° 136 Luglio/Agosto 2019 con https://www.stradeeautostrade.it/ferrovie-e-metropolitane/il-progetto-saudi-landbridge-railway-prima-parte/ si è brevemente descritto il progetto e le formazioni geologiche interessate dall’opera del Saudi Landbridge Railway, riportando inoltre una breve descrizione dell’analisi preliminare dei rischi geotecnici lungo il tracciato, alla luce dei quali è stata definita la campagna indagine.

In questa seconda e ultima parte, invece, riportiamo i criteri d’impostazione della campagna indagine, la ricostruzione del modello geotecnico 3D e i vantaggi progettuali nell’utilizzo del modello 3D per il progetto Saudi Landbridge Railway.

  • Saudi
    1 italferr
  • Saudi
    2 italferr
    La sintesi delle indagini eseguite nella section 2 suddivise per lotti di indagine
  • Saudi
    3 italferr
  • Saudi
    4A italferr
    Il modello 3D e il profilo lungo un tratto del Lotto 4
  • Saudi
    4B italferr
    Il modello 3D e il profilo lungo un tratto del Lotto 4
  • Saudi
    5A italferr
    Il modello 3D e il profilo lungo un tratto del Lotto 6
  • 5B italferr
    Il modello 3D e il profilo lungo un tratto del Lotto 6
  • 6 italferr
  • 7 italferr

L’impostazione della campagna indagine multimetodologica per un modello geotecnico affidabile

Sin dall’inizio la campagna indagine (sondaggi, rilievi geologici e geomeccanici, pozzetti esplorativi indagini geofisiche) è stata impostata in modo da ricostruire un modello geotecnico 3D.