Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

GIC – Giornate Italiane del Calcestruzzo

GIC 2022

La quarta edizione del GIC – Giornate Italiane del Calcestruzzo, inizialmente prevista a ottobre, viene anticipata dal 28 al 30 aprile 2022 per evitare sovrapposizioni con il BAUMA, al momento spostato proprio a ottobre.

“Data l’estrema importanza del BAUMA per le aziende del comparto” afferma Fabio Potestà, Direttore della Mediapoint & Exhibitions “abbiamo deciso di anticipare il GIC 2022 dal 28 al 30 aprile, ritenendo che questo spostamento possa consentire a tutte le Imprese italiane e anche a moltissime realtà che parteciperanno dall’estero di portare in anteprima all’evento di Piacenza tutte le macchine e attrezzature che, a causa delle restrizioni e degli impedimenti dovuti alla pandemia, non è stato ancora possibile presentare al mercato in questi due ultimi, difficilissimi anni di lavoro”.

“Ci auguriamo che gli operatori del settore vorranno apprezzare questa decisione” rimarca l’Organizzatore del GIC. Sarà un’occasione in più per approfittare di una stagione climaticamente senz’altro più favorevole per garantire un’esposizione efficace, negli ampi spazi all’aperto di Piacenza Expo, delle macchine e attrezzature che costituiranno altrettante novità al GIC”.

Collateralmente alla parte espositiva del GIC è previsto un ampio programma di convegni, workshop e seminari di grande interesse e attualità, la cui organizzazione sarà curata da primarie Associazioni e Istituzioni. Queste iniziative costituiscono, infatti, un importante momento di aggiornamento professionale, presentando nuove normative, tecnologie innovative ed anticipando le tendenze del mercato anche grazie alla collaborazione di alcune grandi aziende espositrici.

In occasione del GIC avrà luogo una cena di gala per gli espositori e la loro clientela. Collateralmente alla fiera verrà organizzata la seconda edizione degli ICTA Italian Concrete Technology Awards, che si svolgerà in una location di grande prestigio anche dal punto di vista storico-culturale dove, tra i profumi della cucina locale e i pregiati vini della provincia, i partecipanti della mostra piacentina avranno modo di incontrarsi in un atmosfera conviviale e rilassata.

Per maggiori informazioni si rimanda al sito ufficiale dell’Evento.