Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Posted in:

ECOMONDO 2022: the green technology Expo

Alla fiera di Rimini di IEG, dall'8 all'11 Novembre in contemporanea a KEY ENERGY

Per partecipare a ECOMONDO, puoi ricevere subito il tuo biglietto gratuito registrandoti al seguente link: https://unb.ecomondo.com/ita-2022/?utm_source=referral&utm_medium=article&utm_campaign=edicem.

Alla griglia di partenza la 25ª edizione ECOMONDO, piattaforma di riferimento in Europa per il mercato dell’innovazione tecnologica dell’economia circolare e verde, con la 15ª KEY ENERGY, centrale per accelerare la diversificazione delle fonti energetiche in Italia con un focus su idrogeno, rigenerazione urbana ed efficienza energetica.

È il momento di condividere, infatti, il potenziale dell’innovazione che la Green Economy mette a disposizione dell’Italia. L’attualità ha reso ancora più evidente la necessità di svincolare il sistema Paese dalle fonti energetiche fossili e le manifestazioni di Italian Exhibition Group, ECOMONDO e KEY ENERGY che si svolgeranno nel quartiere fieristico di Rimini dall’8 all’11 Novembre 2022 -, si concentrano rispettivamente sulla transizione ecologica e su quella energetica italiane.

Sviluppate sugli oltre 100.000 m2 dell’intero quartiere, le due fiere si pongono come piattaforme di business e ricerca autorevoli, dove Imprese pubbliche e private, Amministrazioni locali e mondo scientifico sono protagonisti.

ecomondo_networking
1. Alla griglia di partenza la 25ª edizione ECOMONDO, piattaforma di riferimento in Europa per il mercato dell’innovazione tecnologica dell’economia circolare e verde, con la 15ª KEY ENERGY, centrale per accelerare la diversificazione delle fonti energetiche in Italia con un focus su idrogeno, rigenerazione urbana ed efficienza energetica

Per l’occasione abbiamo intervistato la Direttrice dell’esposizione, la Dott.ssa Alessandra Astolfi.

“Per la 25° edizione di ECOMONDO quali sono, secondo le ultime previsioni, le aspettative in termini di adesioni da parte degli espositori e di afflusso di visitatori?”.

“L’adesione è ottima, ECOMONDO sarà nella sua parte espositiva, assieme a KEY ENERGY, “a tutto quartiere”, dall’8 all’11 Novembre prossimi. Già per la scorsa edizione abbiamo avuto segnali importanti dal mercato che ne hanno ribadito la centralità per il sistema Paese e per il bacino del Mediterraneo.

Il 25° compleanno è certamente un traguardo importante che festeggeremo onorando la complessità di questa manifestazione, cresciuta sempre più in offerta tecnologica, culturale e istituzionale in questi anni.

Con ICE Agenzia stiamo portando a termine un ambizioso programma internazionale per i buyer esteri sui mercati del Nord America, Germania, Austria, Svizzera, Spagna, Benelux e UK. Centrali, inoltre, resta l’area del Nord Africa e Africa subsahariana, Medio Oriente, Brasile, Est Europa Balcani, Spagna Germania”.

ecomondo_hall_esterne
2. ECOMONDO e KEY ENERGY, che si svolgeranno nel quartiere fieristico di Rimini dall’8 all’11 Novembre 2022, si concentrano rispettivamente sulla transizione ecologica e su quella energetica italiane
“Il tema energetico e come possa essere affrontato dai vari Paesi d’Europa è al centro del dibattito a causa delle forniture di gas: avete previsto incontri e Convegni sul tema e sulle fonti alternative “green”?”.

“Presentare le opportunità di mercato e la diffusione della cultura delle rinnovabili sono la missione da 15 anni di KEY ENERGY di Italian Exhibition Group.

Tra i Convegni in programma che rispondono a questi obiettivi, segnalo il Convegno di apertura, di martedì 8 Novembre, dedicato proprio agli “scenari energetici dirompenti per l’Italia”, nel quale verrà presentata una ricerca che il Comitato Scientifico della manifestazione, presieduto dall’ingegner Gianni Silvestrini, ha commissionato a Elemens.

Giovedì 10 Novembre, inoltre, ci occuperemo dello “sviluppo dell’elettricità rinnovabile in Italia”, con un Convegno curato da Elettricità Futura”.

ecomondo_espositori
3. Sviluppate sugli oltre 100.000 m2 dell’intero quartiere, le due fiere si pongono come piattaforme di business e ricerca autorevoli, dove Imprese pubbliche e private, Amministrazioni locali e mondo scientifico sono protagonisti
“La transizione ecologica continuerà ad essere, secondo lei, nell’obiettivo di Paesi come l’Italia o dovremo tornare alle fonti energetiche di origine fossile come il carbone?”.

“Il tema delle forniture di gas, ci riporta all’emergenza del costo dell’energia elettrica. Il combinato disposto di speculazione sui mercati delle commodities e, successivamente, le sanzioni alla Russia dopo l’aggressione militare all’Ucraina, ha posto i Paesi ad alta dipendenza energetica dal gas russo come l’Italia nella condizione di dover rapidamente trovare nuovi fornitori. Una situazione simile a quella della Germania, che ha scelto di riattivare in via transitoria alcune centrali a carbone.

Questo per la risposta allo shock delle forniture. Poi c’è una considerazione prospettica da fare. La strada delle rinnovabili non è stata percorsa al ritmo necessario. Prendiamo i dati TERNA: nei primi cinque mesi di quest’anno in Italia sono stati installati 822 MW di fotovoltaico e 71 MW di eolico per un totale di 893 MW a fronte di richieste di allacciamento alla rete per 5,1 GW di nuova potenza.

Questi dati ci dicono che assieme alle risposte emergenziali per calmierare i rincari, occorre perseverare sulle FER. La tabella di marcia è nel PNIEC e, in quadro ancora più generale, nel Green Deal europeo. Manifestazioni come ECOMONDO e KEY ENERGY si muovono in questa cornice, perché fanno convergere innovazione di mercato e policy pubbliche, europee e nazionali, verso lo stesso punto di caduta che è la decarbonizzazione e cioè la transizione ecologica”.

ecomondo_international_buyerslounge
4. Come del resto le scorse edizioni, anche quella del 2022 sarà un momento importante di studio e approfondimento
“Le energie rinnovabili nella sezione “KEY ENERGY” saranno quindi un punto nodale dei Convegni che state organizzando?”.

“Il programma dei nostri Convegni, organizzati dal Comitato Tecnico Scientifico assieme agli Stakeholder della manifestazione – consultabile sul sito di KEY ENERGY (dai Convegni di scenario citati prima a quelli dedicati alle comunità energetiche, alla mobilità elettrica, alla filiera dell’idrogeno, all’eolico, il mercato dei sistemi di accumulo) – è pensato per fotografare lo stato dell’arte delle FER e delle loro potenzialità di sviluppo”.

“Per l’economia circolare nell’ambito delle costruzioni di grandi infrastrutture di trasporto il recupero dei materiali inerti inorganici è fondamentale. In particolare, per il trattamento in sito dei materiali degradati delle strade e delle grandi opere e il loro riuso. Saranno, anche questi, argomenti dei vostri Convegni?”.

“Le costruzioni sono una frontiera sfidante per l’economia circolare e avremo due eventi molto importanti su questi temi. Il primo, il 9 Novembre, è la 13a edizione degli “Stati Generali delle Demolizioni”, curati da ANPAR, Green Building Council Italia, UNACEA, Assimpredil ANCE e NADECO.

Il giorno 10 faremo poi il punto su “PNRR e settore delle costruzioni”, dal momento che la filiera dell’edilizia è quella maggiormente interessata dagli obiettivi ambientali del Regolamento Europeo sulla Tassonomia degli Investimenti Verdi. Su questo fronte, diventano decisive la qualità ambientale e la capacità progettuale massa in campo per realizzare le infrastrutture”.

ecomondo_convegni
5. Il programma dei Convegni – da quelli di scenario a quelli dedicati alle comunità energetiche, alla mobilità elettrica, alla filiera dell’idrogeno, all’eolico, il mercato dei sistemi di accumulo – è pensato per fotografare lo stato dell’arte delle FER e delle loro potenzialità di sviluppo
“Il dissesto idrogeologico e il dissesto del territorio aumentano a causa del cambiamento climatico, tema cardine che presenterete in fiera durante questa edizione: come hanno risposto gli espositori e cosa vi aspettate in termini di interesse?”.

“È un tema che purtroppo è tornato di recente a mostrare nei fatti di cronaca tutta la sua pericolosità. La parola chiave è “prevenzione”, legata alle tecnologie di monitoraggio e alla capacità di intervenire laddove necessario con misure di mitigazione del rischio nel rispetto dell’ecosistema. Le soluzioni ingegneristiche delle aziende che esporranno a ECOMONDO sono tutte di primissimo livello.

Anche nel calendario dei Convegni avremo, mercoledì 9, una sessione dedicata ai sistemi di monitoring nelle aree a rischio pericoli naturali sia per la conformazione naturale che per gli interventi da antropizzazione.

Anche qui torniamo nella cornice del PNRR, che prevede lo stanziamento di mezzo miliardo per finanziare un sistema avanzato e integrato di monitoraggio e previsione di rischi sul territorio, sei miliardi per la resilienza ed efficienza energetica dei comuni e circa 2,5 miliardi di Euro da destinare agli interventi per la gestione del rischio di alluvione e per la riduzione del rischio idrogeologico”.

ecomondo_convegni 2
6. ECOMONDO e KEY ENERGY terranno Convegni di altissimo profilo scientifico, con la supervisione del Prof. Fabio Fava dell’Università di Bologna per ECOMONDO e dell’Ing. Silvestrini per KEY ENERGY, la Missione 2 del PNRR che finanzia la transizione ecologica
“Da quali settori vi aspettate maggiore riscontro di interesse per ECOMONDO 2022?”.

“ECOMONDO e KEY ENERGY terranno Convegni di altissimo profilo scientifico, con la supervisione del Prof. Fabio Fava dell’Università di Bologna per ECOMONDO e dell’Ing. Silvestrini per KEY ENERGY, la Missione 2 del PNRR che finanzia la transizione ecologica.

Chiunque lavori in una delle filiere di queste manifestazioni, dalla gestione dei rifiuti inerti da costruzioni, come abbiamo visto prima, all’eolico, trova l’innovazione, la competenza, il profilo istituzionale per contribuire a far fare al nostro Paese il salto di qualità che abbiamo promesso all’Europa con il nostro Piano nazionale di ripresa e resilienza che attinge al Next Generation EU”.

>  Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti alla Newsletter mensile al link http://eepurl.com/dpKhwL  <