Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Posted in:

SURF, l’International Symposium on Pavement Surface Characteristics

I prossimi 13 e 14 Settembre il Politecnico di Milano ospiterà SURF, il 9° Simposio internazionale sulle caratteristiche superficiali delle pavimentazioni stradali ed aeroportuali

SURF - International Symposium on Pavement Surface Characteristics

SURF – Per la prima volta il Politecnico di Milano, ANAS (la Società italiana che gestisce le strade nazionali del Gruppo Ferrovie dello Stato) e PIARC – World Road Association uniscono le forze per un evento globale che coinvolge Accademici, Esperti, Tecnici, Gestori, Imprese e Aziende da tutto il mondo.

Per l’occasione, la Redazione ha intervistato il Prof. Maurizio Crispino, Presidente del Simposio (co-Presidente è l’Ing. Aldo Isi, AD di ANAS).

“Strade & Autostrade”: “Quali argomenti saranno trattati nell’evento SURF 2022?”.

“Maurizio Crispino”: “SURF 2022 è dedicato alle caratteristiche superficiali delle pavimentazioni stradali ed aeroportuali; a questo macro-tema si associano altri numerosi e importantissimi argomenti che riguardano la sostenibilità, la gestione della manutenzione, l’interazione con i veicoli di nuova generazione e con la mobilità leggera, il monitoraggio delle strade e degli aeroporti, la sicurezza.

Altri argomenti rilevanti sono l’idraulica di piattaforma, la gestione dei rischi, la minimizzazione degli impatti sull’ambiente: rumore, vibrazioni, inquinamento, consumo energetico, colore delle superfici (isole di calore), nonché le pavimentazioni per i ponti, dei tunnel e le pavimentazioni storiche.

Altro tema, infine, che sarà affrontato è quello delle tecniche di intervento manutentivo di pavimentazioni sia stradali che aeroportuali. Quindi un’ampia varietà di temi, tutti rilevanti e attualissimi”.

Macchine Wirtgen al lavoro
1. Macchine Wirtgen al lavoro (photo credit: Wirtgen Group)
“S&A”: “Come e quando nasce SURF?”.

“MC”: “SURF 2022 è il nono evento che appartiene a una serie storica con cadenza quadriennale di otto eventi nati nel 1988 negli Stati Uniti, successivamente nel 1992 si è tenuto in Germania, poi nel 1996 in Nuova Zelanda, nel 2000 in Francia, nel 2004 in Canada, nel 2008 in Slovenia (si veda “Strade & Autostrade” n° 72 Novembre/Dicembre 2008 a pag. 52 – NdR), nel 2012 in America di nuovo e nel 2018 in Australia. Quindi un Simposio molto prestigioso che l’Italia si onora di ospitare”.

“S&A”: “Nell’ambito delle infrastrutture di trasporto oltre alle Associazioni di categoria e agli Enti di settore, il Politecnico di Milano chi ha coinvolto?”. 

“MC”: “Ricordo innanzitutto che il Simposio è co-organizzato con ANAS, e sostenuto da PIARC, Associazione Mondiale della Strada. SURF 2022 è patrocinato da ASIT Associazione Scientifica Infrastrutture Trasporto e dall’Ordine Nazionale degli Ingegneri.

Inoltre partecipano anche numerosi Sponsor, nazionali e internazionali, che colgono l’occasione per poter attivare proficui scambi con tecnici e ricercatori di ogni parte del mondo: sono Aziende, Enti, Società private produttrici di macchine, materiali, servizi e tecnologie”.

“S&A”: “In base ai temi che verranno presentati, quante saranno le relazioni previste e come saranno suddivise in base alle tematiche?”.

“MC”: “Il Simposio registra un record di partecipazione perché abbiamo ricevuto oltre 130 papers da ogni parte del mondo che saranno suddivisi in quattro sessioni parallele nelle giornate di martedì 13 Settembre 2022 e mercoledì 14 Settembre.

Vale la pena ricordare che lunedì 12 – nel pomeriggio che precede l’apertura ufficiale di martedì 13 mattina – ci saranno due importanti Seminari che presenteranno lo stato dell’arte sulle caratteristiche superficiali e su molti dei temi correlati che ho ricordato prima.

Seminari che saranno tenuti da Docenti sia italiani che stranieri e sarà una grande occasione di divulgazione delle conoscenze oggi disponibili. Ci aspettiamo un’ampia partecipazione quindi anche ai Seminari”.

Milano ospiterà SURF
2. Il Politecnico di Milano ospiterà SURF, il 9° Simposio internazionale sulle caratteristiche superficiali delle pavimentazioni stradali e aeroportuali (photo credit: Suju-foto da Pixabay)
“S&A”: “Il miglioramento della qualità dei manti stradali sarà oggetto di relazioni e confronto sulla sostenibilità e sulla progettazione delle opere?”.

“MC”: Assolutamente sì: è uno degli argomenti chiave del Simposio anche perché siamo in una fase storica di grandissima evoluzione, ma anche di forti incertezze legate ai materiali, alla sostenibilità ed alla disponibilità delle risorse per fare degli esempi.

La sostenibilità è un obiettivo irrinunciabile ma forse non la stiamo perseguendo nel migliore dei modi. Potersi confrontare con colleghi di ogni parte del mondo sarà quindi sicuramente proficuo per arricchire le proprie conoscenze e poterle poi applicare nella quotidianità”. La partecipazione al Simposio deve avere ricadute concrete, questo è ciò per cui ci stiamo impegnando”.

“S&A”: “Verranno presentate anche relazioni sulla sicurezza delle infrastrutture?”.

“MC”: “Certamente, perché le caratteristiche superficiali delle pavimentazioni sono intrinsecamente legate al tema della sicurezza; se pensiamo all’aderenza, alla regolarità dei manti stradali ed alla durabilità, necessaria per garantire nel tempo la continuità delle prestazioni. Senza dubbio la sicurezza è uno dei temi principali di cui si dibatterà”.

“S&A”: “Per le mutate esigenze di mobilità, si parlerà anche di Smart Road?”.

“MC”: “Si parlerà di Smart Road perché le caratteristiche superficiali vanno monitorate ed i dati resi disponibili e gestiti: l’argomento è sui tavoli tecnici e accademici; è necessario approfondire questo tema ragionando sugli obiettivi che si vogliono perseguire perché ad oggi non sono ancora ben definiti”.

Mobilità dolce
3. Mobilità dolce (photo credit: Roberto Lee Cortes da Pixabay)
“S&A”: “Per il miglioramento e adeguamento della nostra rete di trasporto quali sono le aspettative e ricadute attese dal Simposio SURF 2022?”.

“MC”: “Siamo certi che le ricadute saranno forti. Il coinvolgimento delle Pubbliche Amministrazioni e degli Esperti di settore, delle Aziende e delle Imprese farà sì che i dibattiti e gli scambi che avverranno nell’ambito del Simposio genereranno frutti importanti. Questa è la ragione principale che ci ha spinto ad ospitare un evento di così rilevante portata”.

“S&A”: “Ci saranno delle lectures di apertura e chiusura?”.

“MC”: “Sì, ci saranno due prestigiose Lectures: quella di apertura tenuta dal Prof. Imad Al Qadi, Direttore dell’Illinois Center for Transportation, sui veicoli di nuova generazione, e quella di chiusura tenuta dall’Ing. Corrado Rocca, Responsabile R&D, Cyber Unit di Pirelli Tyre”.

Per qualunque informazione è possibile approfondire su www.surf2022.org.

>  Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti alla Newsletter mensile al link http://eepurl.com/dpKhwL  <