Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Sottopasso ciclopedonale posato a spinta sotto i binari in esercizio

Sempre alla ricerca di nuove sfide professionali, la Società Coprem ha operato in un cantiere in cui la circolazione dei treni non è mai stata interrotta

sfondo coprem

Questo progetto riguarda i lavori di realizzazione nella stazione di Collecchio (PR) sulla linea Parma-Vezzano Ligure di un nuovo sottopasso ciclopedonale per mettere in comunicazione i due marciapiedi della stazione prolungati e innalzati, per conseguire il miglioramento funzionale della stazione per quanto riguarda le condizioni di fruizione dei viaggiatori e l’innalzamento dei relativi livelli di sicurezza.

Per la costruzione del sottopasso con dimensioni interne 4,25x3x12,17 m, la scelta di adottare scatolari prefabbricatoti in c.a. da collocare sotto ai binari e assemblaggio successivo tramite tesatura è stata presa da RFI al fine di consentire la riduzione della durata dei lavori, grazie alla contemporanea collocazione di un apposito sistema di sostegno dei binari per fare in modo che non si rendesse necessaria alcuna interruzione della linea.

  • scatolare
    1 ok coprem
    La posa del primo scatolare
  • coprem
    2 ok coprem
    Gli scatolari Coprem CPL calati dall’alto negli spazi appositamente predisposti
  • giunto saldato
    3 ok coprem
    Gli scatolari Coprem CPL calati dall’alto negli spazi appositamente predisposti
  • escavatore
    4 coprem
    L’utilizzo dell’escavatore per la spinta e il posizionamento sul piano di appoggio, predisposto con apposite guide per la corretta direzionalità, e con un sistema ideato dall’Ufficio Tecnico Coprem al di sotto degli scatolari per facilitare lo scorrimento
  • posa
    5 coprem
    L’inserimento del secondo scatolare
  • puntatura
    6 coprem
    La fase di posa degli scatolari ultimata
  • estrusione
    7A coprem
    La puntatura dei giunti
  • saldatura
    7B coprem
    La saldatura a estrusione dei giunti
  • sottopasso
    8 coprem
    Nella parte superiore del sottopasso sono stati saldati a estrusione una serie di blocchetto di materiale compatibile con il rivestimento interno, per permettere il fissaggio del futuro controsoffitto e relativa illuminazione senza andare a compromettere l’impermeabilizzazione del sottopasso
  • assemblaggio
    9 coprem
    Il sofisticato processo produttivo garantisce l’assemblaggio ottimale del liner HDPE T-Grip con il calcestruzzo direttamente nel getto durante la produzione della tubazione o dello scatolare nello stabilimento della Coprem. In cantiere i giunti della condotta vengono saldati a estrusione con certificazione eseguita da Personale specializzato della Coprem Servizi, munito di patentino rilasciato dall’Istituto Italiano Saldature di Genova

Gli scatolari sono stati collocati a una quota tale che l’estradosso superiore della soletta avesse una distanza di circa 0,90 m dal piano del ferro.

Durante tutta la fase di esecuzione degli scavi, movimentazione dei conci e assemblaggio/tesatura dei manufatti scatolari, la continuità del transito dei convogli è stata garantita da un ponte ferroviario con funzione di rinforzo e sostegno ai binari, idoneo a consentire il passaggio dei treni fino ad una velocità di 80 km/ora.

Il sistema Verona è un vero e proprio ponte ferroviario formato da due travi principali affiancate al binario e collegate solidalmente fra loro con traversine metalliche, che viene montato in opera senza necessità di taglio delle rotaie o di rimozione delle traversine.