Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Progettare la decostruzione

Un crollo improvviso, una grande quantità di macerie da rimuovere con cura per consentire le analisi strutturali. Un importante intervento effettuato con la tecnica della demolizione controllata in partnership con Tyrolit

sfondo tyrolit

Il 18 Aprile 2017 un ponte dello svincolo Fossano Nord della Tangenziale di Fossano (CN) è improvvisamente crollato, fortunatamente senza causare vittime.

Non si è trattato purtroppo di un caso isolato. Le cronache degli ultimi anni, infatti, sono piuttosto ricche di casi che hanno messo in evidenza una situazione strutturale precaria di ponti e cavalcavia, anche a causa di una manutenzione inesistente, o di una qualità costruttiva tutta da verificare che, in alcune occasioni, ha causato numerose vittime.

  • Cavalcavia
    1 tyrolit
    Operazioni di carotaggio della superficie del cavalcavia crollato
  • Taglio
    2A tyrolit
    Fasi del taglio con la sega a filo SB
  • carotaggio
    2B tyrolit
    Fasi del taglio con la sega a filo SB
  • centralina
    3A tyrolit
    La sega a filo SB con tendifilo idraulico
  • Ponte
    3B tyrolit
    La sega a filo SB con tendifilo idraulico
  • Tangenziale di Fossano
    4 tyrolit
    Il sistema di carotaggio DRA500***
  • ANAS
    5 tyrolit
    La centralina PHH25RR***
  • Tyrolit
    6 tyrolit
    Le operazioni di rimozione delle parti di ponte tagliate

L’incidente di Fossano ha generato una serie di interventi da parte dell’ANAS, che ha correttamente voluto procedere a tutte le analisi del caso, ma soprattutto della Magistratura che ha messo sotto sequestro l’area.

Sono state formate Commissioni d’inchiesta, coinvolti Ingegneri strutturali e si è mosso anche il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con l’obiettivo di dover accertare le cause e le responsabilità.