Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Nuove soluzioni per la scarifica speciale

La nuova GTF 250 RC è una macchina unica nel suo genere che assicura precisione e flessibilità nelle scarifiche speciali del calcestruzzo ammalorato, così come in altre applicazioni

Pensata per lavorare anche in spazi ristretti

Al contrario degli altri modelli che utilizzano il sistema GTF, la GTF 250 RC è caratterizzata da un modulo montato su autocarro, costituito da un braccio articolato composto da due parti, di cui quella terminale è telescopica.

La configurazione del braccio permette di operare lateralmente, a terra e in negativo, ma anche di ruotare di 90° l’attrezzatura e quindi di utilizzarla in orizzontale e in verticale.

Il sistema idraulico è alimentato da un motore endotermico autonomo rispetto a quello dell’autocarro, così da ottenere una portata (220 l) e una pressione (300 Bar) necessarie a controllare i movimenti del braccio e soprattutto a permettere all’attrezzatura di operare alla massima potenza. In ordine di marcia il modulo è ruotato e il braccio è ripiegato, consentendo al mezzo di muoversi come un normale veicolo industriale.

Una volta giunti sul luogo dove si deve operare, viene spento il motore termico dell’autocarro e acceso quello ausiliario che alimenta il circuito idraulico. La macchina viene quindi posta in modalità radiocontrollo con avanzamento idrostatico e sterzatura comandata a distanza; il modulo viene poi ruotato e il braccio impostato secondo la configurazione prescelta.

Viene quindi impostata la distanza di lavoro, che è rilevata e mantenuta costante da un sensore ad ultrasuoni, così da permettere alla macchina di seguire automaticamente, e con estrema precisione, il profilo del manufatto su cui si sta operando.