Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Le sfide di durabilità nella realizzazione di ponti

Le nuove frontiere del calcestruzzo: il “self-healing”, autocicatrizzazione per cristallizzazione, e il progetto ReSHEALience nel programma Horizon 2020 per la ricerca e l’innovazione

Penetron Italia con il Politecnico di Milano nel progetto europeo Reshealience

ReSHEALience è un progetto lanciato con il supporto dell’UE nell’ambito del programma “Horizon 2020 per la Ricerca e l’Innovazione” (https://uhdc.eu/).

Il progetto è partito nel Gennaio 2018 e si svilupperà in 48 mesi. Il Consorzio è guidato dal Politecnico di Milano ed è composto da 14 partner provenienti da otto diversi Paesi (Spagna, Italia, Germania, Estonia, Irlanda, Grecia, Malta e Israele); comprende sei Istituzioni accademiche e/o di ricerca e otto partner industriali.

I principali obiettivi di ReSHEALience sono proprio quelli di sviluppare calcestruzzi a elevata durabilità (Ultra High Durability Concrete – UHDC) e di proporre una metodologia di progetto “DAD” (Progetto Basato sulla Verifica di Durabilità – Durability Assessment-Based Design) per strutture sia realizzate interamente sia riparate/rinforzate con UHDC, al fine di migliorarne la durabilità e prevederne le prestazioni a lungo termine in condizioni ambientali estremamente aggressive (EAE).

Il progetto, finanziato dalla Commissione Europea attraverso H2020 (Call NMBP 2016-2017 topic 06-2017 GA 780624) parte dalla considerazione che il comportamento a lungo termine delle strutture in condizioni estreme (EAE) può trarre grande beneficio dall’utilizzo di materiali ad alte prestazioni, nel quadro di approcci di progettazione basati sulla durabilità.

Il progetto intende sviluppare un nuovo concetto di “materiale cementizio avanzato”, denominato UHDC, aggiornando il concetto di HPFRC e UHPFRC attraverso l’aggiunta di componenti alla nano-scala definiti per raggiungere gli obiettivi pianificati.

Vuole inoltre aggiornare i metodi sperimentali per la valutazione della durabilità dell’UHDC nelle condizioni di servizio e sviluppare un modello teorico per la previsione dell’invecchiamento e del degrado delle strutture in UHDC.