Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

La gestione dell’acqua sotto la Pedemontana Lombarda

Importanti opere in calcestruzzo prefabbricato sotto il tracciato della nuova autostrada Pedemontana Lombarda: un sifone per il flusso di un corso d'acqua e una vasca di accumulo per l'acqua piovana. Due cantieri con la stessa tecnologia sviluppata dalla Coprem per gli scatolari Giunto Saldato

Gli scatolari Giunto Saldato, con la fascia di liner HDPE T-Grip sui giunti, garantiscono nel modo più economico la tenuta delle condotte: la Coprem oltre a prodotti all’avanguardia garantisce in cantiere il servizio e l’assistenza da parte di Personale specializzato per la posa dei prefabbricati per tutte le operazioni di saldatura e di certificazione della tenuta delle condotte.

Immagini

  • L’interno della prima canna della vasca di accumulo con vista sulla seconda canna tramite i fori di collegamento nel cantiere di Lomazzo
    article_4266-img_973
    L’interno della prima canna della vasca di accumulo con vista sulla seconda canna tramite i fori di collegamento nel cantiere di Lomazzo
  • I prefabbricati Coprem Giunto Saldato in cantiere pronti per la posa
    article_4266-img_974
    I prefabbricati Coprem Giunto Saldato in cantiere pronti per la posa
  • I pezzi speciali in stabilimento prima della spedizione: si nota la fascia di liner HDPE sui giunti necessaria per la saldatura con gli altri pezzi che compongono il sifone
    article_4266-img_975
    I pezzi speciali in stabilimento prima della spedizione: si nota la fascia di liner HDPE sui giunti necessaria per la saldatura con gli altri pezzi che compongono il sifone
  • Un pezzo speciale a 170° in curva per mantenere il tracciato di progetto, come si può rilevare dall’andamento della condotta posata
    article_4266-img_976
    Un pezzo speciale a 170° in curva per mantenere il tracciato di progetto, come si può rilevare dall’andamento della condotta posata
  • L’inizio delle opere di reinterro
    article_4266-img_977
    L’inizio delle opere di reinterro
  • Una visione completa del sifone con i due tratti alti in orizzontale in evidenza
    article_4266-img_978
    Una visione completa del sifone con i due tratti alti in orizzontale in evidenza
  • Le opere di saldatura a estrusione con la successiva verifica tramite lo scintillografo per garantire la tenuta della condotta al perfetto allineamento e al centraggio dei fori di comunicazione tra i vari elementi scatolari che poi, in una fase successiva dei lavori, sono stati oggetto di saldatura
    article_4266-img_979
    Le opere di saldatura a estrusione con la successiva verifica tramite lo scintillografo per garantire la tenuta della condotta al perfetto allineamento e al centraggio dei fori di comunicazione tra i vari elementi scatolari che poi, in una fase successiva dei lavori, sono stati oggetto di saldatura
  • Le opere di posa degli elementi scatolari per formare le due canne della vasca di accumulo
    article_4266-img_980
    Le opere di posa degli elementi scatolari per formare le due canne della vasca di accumulo
  • Gli elementi terminali con l’evidenza dell’imbocco superiore per la prolunga del diametro di 80 cm che rende possibile l’ispezione della vasca
    article_4266-img_981
    Gli elementi terminali con l’evidenza dell’imbocco superiore per la prolunga del diametro di 80 cm che rende possibile l’ispezione della vasca
  • Il Personale in quota è collegato alle linee vita installate sugli elementi prefabbricati in stabilimento
    article_4266-img_982
    Il Personale in quota è collegato alle linee vita installate sugli elementi prefabbricati in stabilimento
  • Il Personale della Coprem Servizi in cantiere ha dovuto prestare particolare attenzione
    article_4266-img_983
    Il Personale della Coprem Servizi in cantiere ha dovuto prestare particolare attenzione
  • La posa in opera è terminata: si ha evidenza della vasca appena formata con gli elementi per l’ispezione e la colonna della sezione di sollevamento
    article_4266-img_984
    La posa in opera è terminata: si ha evidenza della vasca appena formata con gli elementi per l’ispezione e la colonna della sezione di sollevamento
  • La squadra dei saldatori specializzati della Coprem Servizi: in cinque giornate sono stati effettuati 500 ml di saldature ad estrusione con la verifica finale tramite lo scintillografo
    article_4266-img_985
    La squadra dei saldatori specializzati della Coprem Servizi: in cinque giornate sono stati effettuati 500 ml di saldature ad estrusione con la verifica finale tramite lo scintillografo

Quando si parla di opere in sotterraneo con cantieri complessi, come per esempio i tunnel ciclopedonali sotto strade, autostrade e ferrovie, operative e aperte al traffico, la Coprem è sempre in prima fila con più di 60 attraversamenti già in opera, grazie alle sue nuove soluzioni prefabbricate a bassissimo impatto ambientale, con gli interventi programmati generalmente nelle ore notturne e quindi con minimi disagi alla circolazione. Gi interventi sono svolti sempre in tutta sicurezza e attenzione per non creare disagio alle opere infrastrutturali in corso, risultando anche economicamente vantaggiosi rispetto a quelli eseguiti con le tecniche tradizionali.

I cantieri sulla Pedemontana Lombarda

Anche nel caso di attraversamenti di autostrade in costruzione, la Coprem ha potuto recentemente dimostrare la sua capacità tecnologica e organizzativa; nello specifico, in occasione di due cantieri della nuova A36 Autostrada Pedemontana Lombarda, con le realizzazioni di un nuovo sifone per consentire il flusso di un corso d’acqua e di una vasca di accumulo per l’acqua piovana a ridosso di una galleria.

Il sifone

Il primo cantiere dove è stato realizzato il sifone si trova nella tratta A dell’autostrada, lunga circa 15 km e con percorsi in trincea, in rilevato e in galleria artificiale tra l’interconnessione con l’Autostrada A8 Milano-Varese e la A9 Lainate-Chiasso, con il percorso tra aree urbanizzate e ambiti naturalistici come la valle dell’Olona, le foreste del varesotto e le piane agricole comasche.

Per comporre il sifone, che ha uno sviluppo complessivo di quasi 100 m, sono stati utilizzati quattro pezzi speciali in curva a 90°, due pezzi speciali a T e 40 scatolari Coprem Giunto Saldato delle dimensioni di 125×125 cm.

La vasca di accumulo

Il secondo cantiere dove è stata realizzata la vasca di accumulo comprende lo svincolo e la tratta autostradale fino alla galleria artificiale di Lomazzo: in questo tratto la velocità massima di progetto è pari a 140 km/ora, mentre sulle rampe è di 60 km/ora.

L’andamento è leggermente curvo e inclinato rispetto alla viabilità di superficie di un angolo di circa 65°; la S.P. 33 all’interno del sottopasso ha una pendenza longitudinale tale per cui l’acqua di piattaforma fluisce verso l’imbocco Sud, che rappresenta il punto più basso della struttura.

Per questo motivo si è resa necessaria la costruzione di una vasca di raccolta, con uno sviluppo longitudinale di 32 m e trasversale di 8,5 m, posta in affiancamento all’imbocco del sottovia e in grado di ricevere l’acqua della rampa e del sottopasso.

Sono stati utilizzati 32 scatolari Coprem Giunto Saldato delle dimensioni 375×250 cm, posati in batteria su due canne, tutti dotati delle apposite forometrie per il collegamento fra i vari elementi e formare così una vasca di circa 600 m3 con la relativa stazione di sollevamento.

Le soluzioni totali per interventi complessi

In entrambi i casi si è trattato di interventi complessi sia a livello ingegneristico che ambientale per lo sviluppo del tracciato, per l’importanza delle infrastrutture collegate e per la tipologia del territorio attraversato: la Coprem è stata scelta dalla Committenza per la sua capacità di offrire soluzioni complete formate da prodotti standard e da prodotti su progetto specifico, come nel caso di alcuni scatolari ad angolo di 170° per favorire i problemi di allineamento della condotta e di pezzi standard caratterizzati da interventi specifici di forometria per permettere il collegamento dei vari componenti delle canne della vasca e per consentire il passaggio del Personale addetto all’ispezione e alla manutenzione.

I prefabbricati sono stati realizzati nella variante Giunto Saldato, la nuova tecnologia della Coprem che garantisce la tenuta della condotta grazie alla saldatura di una fascia di liner HDPE T-Grip lungo tutti i giunti degli elementi prefabbricati standard e non, e sono stati supportati in cantiere dal Personale specializzato della Coprem Servizi, in grado di garantirne la posa ottimale con tutte le successive opere di saldatura e di certificazione.

Oltre ai prodotti utilizzati, che risultano unici in Italia e in Europa per le loro avanzatissime caratteristiche tecniche, la chiave del successo di questi cantieri è stato l’intervento operativo dei Tecnici specializzati della Coprem Servizi che sono stati impegnati in diverse operazioni, come l’assistenza per il perfetto allineamento e centraggio dei fori di comunicazione tra gli elementi scatolari durante la posa e l’esecuzione dei lavori di saldatura a estrusione e di certificazione con lo scintillografo.

Le tecnologie produttive CPL e Giunto Saldato

Il sofisticato processo produttivo nello stabilimento della Coprem garantisce l’assemblaggio ottimale del liner con il calcestruzzo direttamente nel getto durante la produzione dello scatolare, che può essere prodotto sia nella versione CPL con la superficie interna completamente protetta dal liner, oppure come in questi casi nella versione Giunto Saldato con la protezione solamente sui giunti, anch’essa in grado di garantire la perfetta tenuta della condotta in pressione ma con costi assimilabili a quelli di uno scatolare con guarnizione butilica.

A ogni elemento viene applicata in fase di produzione per rimanere perfettamente integrata nel getto una fascia di liner di polietilene ad alta densità HDPE T-Grip di dimensioni adeguate, in prossimità della parte maschio e in prossimità della parte femmina, permettendo così, dopo la posa degli elementi in cantiere, al Personale specializzato della Coprem Servizi di eseguire la saldatura del giunto e la sua certificazione.

Il liner di Coprem

Il liner utilizzato dalla Coprem per la protezione della superficie interna del calcestruzzo e per la saldatura dei giunti è prodotto da una delle più grandi Compagnie al mondo specializzata nel settore ed è costituito da una lastra di polietilene ad alta densità HDPE T-Grip di spessore variabile tra 1,5 e 5 mm, su cui viene eseguito un bonding meccanico (T-Grip) nel substrato, così da garantire un perfetto ancoraggio tra il liner stesso e il calcestruzzo.

I vantaggi della soluzione con gli scatolari Coprem Giunto Saldato sono la tenuta idraulica anche con pressioni elevate e con deviazioni angolari importanti, che si conserva anche in caso di assestamenti rilevanti della struttura grazie all’elasticità del liner che ha una proprietà di allungamento del 500%, l’assenza di infiltrazioni di radici e la garanzia di mantenimento nel tempo delle caratteristiche di progetto per più di 100 anni.