Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Conglomerati a freddo in economia

Una grande novità nel campo degli impianti mobili in grado di produrre calcestruzzi, misti cementati e malte: è l’impianto mobile A240 della Blend, utilizzato per la rigenerazione dell’asfalto a freddo e per la stabilizzazione dei terreni con calce o cemento, che garantisce l’assoluto rispetto della ricetta compositiva al pari di un impianto per la produzione di conglomerato a caldo

sfondo blend

Le caratteristiche del riciclaggio a freddo

La tecnica del riciclaggio a freddo ha assunto negli ultimi anni sempre maggiore rilevanza nell’ambito dell’ingegneria stradale grazie agli evidenti benefici, sia ambientali che economici, connessi al riutilizzo di inerti di recupero (tipicamente conglomerato bituminoso fresato) che possono essere nuovamente impiegati una volta resi idonei attraverso la miscelazione con opportune percentuali di leganti.

  • manutenzione
    1 blend
    Il miscelatore estraibile dotato di diversi accorgimenti per facilitarne la pulizia e la manutenzione
  • cantiere
    2 blend
    L’impianto trasportato in cantiere
  • leganti
    3 blend
    Il trasporto del silo leganti
  • trasporto
    4 blend
    Fabrizio Tetoldini, Project Manager di Blend
  • Blend
    5 blend
    L’autotreno si sfila per il posizionamento della A240
  • autotreno
    6 blend
    L’impianto mobile A240 sollevato in fase di posizionamento
  • coclea
    7 blend
    L’impianto visto dall’alto con le bocche di carico di inerti e leganti
  • nastro trasportatore
    8 blend
    Una griglia di carico inerti
  • impianto
    9 blend
    L’alimentazione di leganti al silo orizzontale
  • conglomerati
    10 blend
    Il quadretto di comando
  • miscele
    11 blend
    La coclea automontante
  • autocarro
    12 blend
    Il nastro trasportatore per lo scarico dei conglomerati a freddo
  • Bitume
    13 blend
    L’impianto mobile A240 Blend in fase di carico di un autocarro di miscele a freddo con leganti bituminosi

Il risparmio di risorse e lavorazioni delle materie prime/seconde è sempre più conveniente e importante per via dell’aumento dei prezzi di energia e materiali vergini. Quindi è fondamentale sostenere il riciclaggio dei materiali di recupero.

Da un punto di vista prestazionale le miscele, se correttamente progettate e prodotte, garantiscono resistenza e durabilità della pavimentazione paragonabili a quelle che si possono ottenere con i conglomerati a caldo, senza considerare la loro minore sensibilità alle variazioni termiche.