Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Calcestruzzo fibrorinforzato per le pavimentazioni

Presso il parco rottami di Annone Di Brianza (LC), grazie all’utilizzo di fibre di acciaio Fibrocev è stato possibile realizzare una pavimentazione ad alta resistenza, ottimizzando i tempi realizzativi dell’opera

sfondo fibrocev

Il contesto dell’opera

Un investimento volto alla costruzione di un nuovo sito da 20.000 m2 con le più moderne tecnologie produttive in grado di dialogare tra loro. Tutta la commessa e la progettazione preliminare definitiva ed esecutiva sono state modellate attraverso BIM dallo Studio di Architettura LDA di Valmadrera (LC) e portano la firma dell’Arch. Livio Dell’oro.

  • fibrocev
    1 fibrocev
    Una fase di realizzazione dell’opera
  • sottofondo
    2A fibrocev
    Una fase di realizzazione del sottofondo
  • mix design
    2B fibrocev
    Una fase di realizzazione del sottofondo
  • HDPE
    3 fibrocev
    Le fasi di realizzazione dell’impermeabilizzazione posa HDPE
  • Laser Screed
    4A fibrocev
    Una fase del getto della pavimentazione con stesa meccanizzata Laser Screed
  • getto
    4B fibrocev
    Una fase del getto della pavimentazione con stesa meccanizzata Laser Screed
  • fibre di acciaio
    4C fibrocev
    Una fase del getto della pavimentazione con stesa meccanizzata Laser Screed
  • Studio di Architettura
    4D fibrocev
    Una fase del getto della pavimentazione con stesa meccanizzata Laser Screed
  • mix design
    5 fibrocev
    Il mix design del calcestruzzo utilizzato
  • calcestruzzo
    6 fibrocev
    Il modello di calcolo della sezione
  • modello di calcolo
    7A fibrocev
    La pavimentazione finita
  • impermeabilizzazione
    7B fibrocev
    La pavimentazione finita
  • pavimentazione
    7C fibrocev
    La pavimentazione finita

Descrizione dell’opera

L’area comprende una struttura industriale prefabbricata per lo stoccaggio al coperto di materiali ferrosi, una palazzina uffici e un piazzale per lo stoccaggio esterno di materiali ferrosi.

La particolarità architettonica delle strutture consiste nel rivestimento delle stesse con lastre di Cor-Ten, sia per “continuare” la lettura dello skyline “metallico” dell’intero comparto, sia per sfruttare la durabilità nel tempo del materiale di cui sarà anche praticamente inesistente la manutenzione.

Le aperture sono sottolineate da cornici aggettanti in acciaio inox satinato, al fine di inserire nella massa monomaterica del Cor-Ten elementi di discontinuità (come sono anche i riflessi variegati dei materiali ferrosi stoccati).