Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

RWS 400 per tagliare anche le curve

Con la presentazione della nuova RWS 400, Simex si conferma il più importante Produttore mondiale di escavatrici a ruota per numero di unità vendute e ampiezza della gamma

Grazie a un sistema sterzante che può essere controllato dall’operatore, la RWS 400 può infatti eseguire un taglio preciso in questa particolare situazione e permette altresì tempi di lavoro più contenuti.

L’attrezzatura non deve infatti essere ripetutamente estratta dallo scavo e riposizionata per eseguire il cosiddetto “scavo a segmenti” necessario per seguire l’andamento curvilineo della strada su cui si opera, o per realizzare la trincea secondo le specifiche richieste dal progetto.

La RWS 400 (che può scavare trincee da 250 a 400 mm) è dotata di un disco base con settori smontabili e intercambiabili, che permette la rapida variazione della larghezza di scavo (da 50 a 120 mm), senza necessità di sostituire l’intero elemento, evitando così i tempi lunghi che ciò comporterebbe.

La protezione totale della ruota ad ogni profondità di lavoro garantisce infine la massima sicurezza di persone e cose, proteggendole efficacemente dalla proiezione di materiale.

Come le escavatrici della Serie RW, anche la RWS 400 è dotata di motori idraulici a pistoni in presa diretta con la ruota, che permette di ottenere il massimo rendimento e un’elevata forza di taglio.

Grazie al sistema di autolivellamento, l’operatore non deve inoltre preoccuparsi dei problemi derivanti dalla scarsa visibilità dell’area di lavoro, perché la profondità è esattamente e costantemente quella da lui impostata prima di iniziare il lavoro.

Pensate per tagli e scavi a sezione predefinita di vario tipo, le escavatrici a ruota RW si distinguono in particolare nello scavo di trincee e minitrincee destinate ad accogliere le reti in fibra ottica.