Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Potenza compatta

Il 21 Aprile scorso il Gruppo Manitou ha presentato in diretta mondiale le proprie novità, tra cui i nuovi sollevatori telescopici MT 7 e 9 m compatti dedicati al mondo dell’edilizia

Durante l’evento digitale denominato “Build the future”, il colosso francese ha mostrato in anteprima la nuova gamma di sollevatori telescopici rotativi MRT VISION e MRT VISION +, i quali vanno a sostituire rispettivamente le attuali gamme MRT Easy e MRT Privilege, è stata trattata la progressiva conversione all’elettrico e tematiche care a Manitou come l’impegno verso l’ambiente.

compatta
1. Il Gruppo Manitou ha presentato alcune novità, tra cui i nuovi sollevatori telescopici MT 7 e 9 m compatti dedicati al mondo dell’edilizia

Inoltre, è stata l’occasione per parlare della gamma ULM, sollevatori telescopici dalle dimensioni ulteriormente ridotte, e dei nuovi modelli di sollevatori telescopici articolati, tutti disponibili alla fine dell’anno corrente.

Tema centrale all’interno dell’evento è stata la presentazione della gamma MT ultra compatta, da 7 e 9 m, con larghezza e altezza pari ad appena 2 m (https://www.manitou.com/it-IT#1).

I nuovi sollevatori telescopici MT ultracompatti

Manitou ha presentato il frutto di anni di studio e progettazione che ha portato l’Azienda a depositare decine di brevetti e sviluppare funzioni e opzioni all’avanguardia: nascono così i modelli MT 730 H, MT 930 H, MT 930 HA.

  • compatta
    2A manitou
    2A. La MT-930-H-al lavoro
  • compatta
    2B manitou
    2B. La MT-930-H-al lavoro
  • compatta
    2C manitou
    2C. La MT-930-H-al lavoro

La compattezza 2×2

La nuova gamma MT 7 e 9 m pone al centro del progetto un concetto fondamentale: la compattezza. La soluzione compatta rappresenta un eccellente compromesso per i Clienti che sono vincolati da ambienti di lavoro stretti e, allo stesso tempo, sono alla ricerca di prestazioni e versatilità: l’offerta ideale per coprire i cantieri dalla A alla Z, potendo lavorare fino a due piani grazie alle altezze massime disponibili da 7 e 9 m.

Magazzini, cantieri urbani o congestionati, ingressi di garage o parcheggi sotterranei non saranno più luoghi proibitivi. Questi modelli nascono proprio per consegnare tra le mani una macchina performante ed efficiente, che allo stesso tempo presti la massima attenzione agli spazi e alle entrate più ristrette, grazie alla larghezza e all’altezza del mezzo di appena 2 m, senza rinunciare a una portata massima di 3.000 kg e ad una motorizzazione da 75 ch/55,4 kW, con trasmissione idrostatica e conforme alla Normativa Stage V.

  • compattezza
    3A manitou
    3A. La MT-930-H-al lavoro
  • macchine
    3B manitou
    3B. La MT-930-H-al lavoro
  • Reviv’oil
    3C manitou
    3C. La MT-930-H-al lavoro
  • movimentazione
    3D manitou
    3D. La MT-930-H-al lavoro

La sicurezza prima di tutto

Questi nuovi modelli propongono soluzioni di sicurezza all’avanguardia, declinate in diverse proposte:

  • freno di stazionamento automatico con assistenza alla partenza in salita per evitare incidenti;
  • il joystick JSM permette di controllare la macchina in modo sicuro e senza fatica. Dotato di uno specifico sensore, rileva automaticamente la presenza dell’operatore per autorizzare i movimenti riducendo così il rischio di incidenti;
  • tutti i comandi sono a portata di mano, identificati con pittogrammi e codici colore. L’operatore è avvisato della sua manutenzione, dell’uso e della sicurezza per mezzo di notifiche gestite in modo prioritario;
compatta
4. Il girofaro compatto
  • l’accesso alla cabina è stato completamente ridisegnato. Ergonomico, senza gradini, di facile accesso, riduce la fatica e protegge l’operatore dalle cadute;
  • blocco del brandeggio per una movimentazione più sicura, unito alla cintura arancione maggiormente visibile per responsabilizzare l’operatore e informare il suo ambiente di lavoro;
  • sistema autonomo, che assicura automaticamente la movimentazione in pendenza senza l’intervento dell’operatore;
  • il Safety Pack, il dispositivo che accompagna e protegge il conducente. Il conducente è informato in tempo reale di qualsiasi manovra che può esporlo a un rischio; inoltre avverte simultaneamente le squadre sul posto del comportamento inappropriato di un operatore e invia le informazioni al Responsabile della flotta.
compatta
5. Il comfort in cabina

Il ridotto TCO

Uno dei pilastri imprescindibili del Gruppo Manitou è la costante attenzione alla riduzione del TCO. Di cosa si tratta? Con TCO si intende il Total Cost of Ownership, quindi il costo totale di proprietà, ovvero quanto effettivamente costa l’acquisto di un mezzo considerando ogni aspetto legato alla macchina, a 360°. Ebbene, la gamma MT 7 e 9 metri propone al riguardo soluzioni all’avanguardia.

Ad esempio la Modalità Eco, progettata per ridurre il consumo, dove il numero di giri del motore è ottimizzato garantendo alte prestazioni e il consumo di carburante e i livelli di rumore sono significativamente ridotti.

La manutenzione facile e veloce, grazie alla lubrificazione centralizzata, il facile accesso agli elementi di manutenzione e i materiali di consumo comuni tra i nostri prodotti.

display
6. Un display intuitivo disponibile in 22 lingue

La predisposizione per Reviv’oil, con l’accesso semplificato e senza manutenzione per eseguire la pulizia dell’olio, permettendo l’aumento degli intervalli di sostituzione, la riduzione dei costi e dello spreco di olio.

La rigenerazione attiva e intelligente del motore, con il controllo automatico dell’intasamento del motore permette intervalli di rigenerazione più lunghi. Infine il controllo idraulico della ventilazione “Fan Drive” di serie per un raffreddamento ottimale del motore e della trasmissione.

Soluzioni connesse

Anche i nuovi MT 730 H, MT 930 H, MT 930 HA rientrano nelle macchine connesse del Gruppo Manitou, permettendo di visualizzare in tempo reale e gestire la propria flotta a distanza e beneficiare di una moltitudine di informazioni sulle vostre macchine accessibili su PC, tablet o smartphone.

Anticipare la manutenzione, risparmiando tempo, e condividendo gli allarmi direttamente con il Tecnico specializzato per anticipare la ricezione dei ricambi e ridurre il tempo di intervento. Analizzare le prestazioni delle macchine in un formato grafico facile da seguire e interpretare.

Attrezzature
7. Le macchine connesse

Infine, grazie alla connettività, si possono proteggere le macchine e controllarne gli accessi: come opzione, infatti, si è in grado di gestire le autorizzazioni di guida e controllare l’accesso degli operatori alle macchine per garantire la loro sicurezza e quella del posto di lavoro.

>  Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti alla Newsletter mensile al link http://eepurl.com/dpKhwL  <