Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Lavori stradali: quando la compattezza è decisiva

Nei lavori stradali e di cantiere, spesso i problemi di spazio sono quelli più difficili da risolvere. Manitou ha recentemente presentato alcune soluzioni che consentono di rispondere a questa esigenza nel modo più specifico e funzionale

sfondo manitou

Un nuovo carrello elevatore compatto

Con capacità di carico di 1,8 t il modello MC 18 dispone di un’altezza dal suolo tra le più alte sul mercato, pari a 30 cm, che facilita gli spostamenti anche su superfici sconnesse.

La possibilità di scegliere una versione a quattro ruote motrici facilita inoltre la guida su terreni difficili e in pendenza. Estremamente compatto, con una larghezza di 1,45 m, questo carrello consente di manovrare facilmente in cantieri spesso ingombri. Con una velocità massima di 25 km/ora, il modello MC 18 è dotato di un’omologazione su strada e può essere utilizzato per percorrere lunghe distanze.

  • Elevatore
    1 manitou
    Il nuovo tetto panoramico in vetro, privo di struttura metallica. Quest’ultimo è composto da due vetri temperati separati da una pellicola in plastica (tanto da creare un vetro stratificato). Una tale combinazione protegge l’operatore contro la caduta di oggetti, rispondendo alle esigenze delle Norme di sicurezza ISO 6055 (FOPS)
  • Carrello
    2 manitou
    La luce da terra di oltre 30 cm consente al nuovo carrello elevatore compatto MC 18 una operatività notevole anche su superfici sconnesse
  • operatività
    3 manitou
    Il nuovo carrello elevatore compatto MC 18 è disponibile sia a due che a quattro ruote motrici. Quest’ultima versione consente il disinserimento per utilizzare solo le anteriori e aumentare l’economia d’esercizio
  • movimentazioni
    4 manitou
    I modelli della gamma di carrelli elevatori MI vanno dalle 1,5 t alle 10 t: la semplicità e l’efficienza permettono movimentazioni di varia natura (in foto il modello MI 30 D)
  • carichi
    5 manitou
    Anche con carichi pesanti, i modelli MI (in foto il modello MI 50 D) consentono sia in deposito che in cantiere di operare sempre con la massima sicurezza
  • manitou
    6 manitou
    Estremamente compatto, questo sollevatore telescopico è ideale per i cantieri ingombri con passaggi stretti, grazie soprattutto a un raggio di sterzo inferiore a 3 m

L’accesso ai componenti strutturali è semplificato grazie a un cofano motore situato dietro al sedile. Per garantire sempre maggior comfort agli operatori, il cofano “a doppio strato” è composto da una parte rigida particolarmente resistente e da una parte isolante più flessibile che consentono di ridurre al minimo la rumorosità. Con appena 79 dB all’interno della cabina in caso di marcia, laddove la media di mercato è pari a 86 dB l’operatore lavora in condizioni ottimali.

L’utilizzatore non dovrà più sollevare l’intera cabina; tale riposizionamento semplifica la manutenzione e riduce il costo totale di possesso. Nella sua versione buggy a quattro ruote motrici, l’MC 18 offre un’altezza massima di sollevamento di 5,50 m e un raggio di sterzo di 3,40 m. Le sue dimensioni estremamente compatte sono un vantaggio per la movimentazione in luoghi stretti, grazie a un’altezza inferiore a 2 m.