Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Una chiara visione di mercato

Il Gruppo Vaccari è uno dei maggiori gruppi di estrazione inerti e produzione di conglomerati bituminosi del Nord-Est. Una chiara visione di mercato ha portato all’acquisto di due silos Astec per lo stoccaggio dei conglomerati bituminosi

sfondo ms

Avere una chiara visione di mercato è tutt’altro che semplice, soprattutto in un periodo in cui gli andamenti e le risposte sono sinusoidali. La famiglia Vaccari però, proprietaria dell’omonimo Gruppo estrattivo con sede in provincia di Vicenza, non si fa sicuramente scoraggiare e, sull’onda dei continui investimenti aziendali, si è posta alcune fondamentali domande.

L’evoluzione del mercato richiede un’elasticità sempre maggiore che, nella grande maggioranza dei casi, si scontra con la razionalizzazione produttiva. Se questo scoglio è superabile nel mercato degli inerti, dove il materiale messo a cumulo rappresenta una riserva da alimentare con costanza anche riempiendo i tempi morti, non è così semplice per i conglomerati bituminosi a caldo.

  • tramoggia
    1 ms
    Il riempimento dei silos avviene attraverso un trasportatore elevatore dotato di tramoggia di carico
  • Astec
    2 ms
    Il carico dai silos Astec avviene senza problemi in modo convenzionale e rapido
  • conglomerato
    3 ms
    Il trasportatore elevatore alimenta un dosatore da 3 t per ogni silo la cui funzione è di impedire la segregazione del conglomerato
  • dosatore
    4 ms
    Il riempimento tramite tramoggia richiede circa una decina di minuti con una produttività complessiva molto buona
  • modularità
    5 ms
    I comandi del trasportatore elevatore sono a portata di mano permettendo un controllo comodo e veloce delle operazioni di carico
  • Carico
    6 ms
    La modularità del sistema Astec permette l’implementazione degli elementi nel corso della vita dell’impianto
  • segregazione
    13 ms
    Il dosatore superiore è dotato di paratia mobile a sovrapposizione che interrompe il flusso poco prima dello svuotamento in modo che non vi sia la benché minima segregazione del materiale
  • stoccaggio
    14 ms
    Il pannello di controllo dei silos è già predisposto per l’aggiunta di altri moduli di stoccaggio
  • silos
    15 ms
    Da destra l’Ing. Nicola Vaccari, il Sig. Mauro Pesavento, Responsabile dell’impianto, e l’Ing. Dragan Stevanovic, Responsabile Italia di Astec
  • flessibilità
    16 ms
    Il Gruppo Vaccari ha scelto il riempimento attraverso tramoggia in modo da mantenere più elevata possibile la flessibilità nel tempo

Le maggiori difficoltà organizzative e logistiche, però, arrivano proprio da questi ultimi. Il costo medio dell’accensione di un impianto per produrre conglomerati bituminosi si aggira intorno ai 400 Euro circa.

Tale elemento scoraggia molto spesso la fornitura di piccole quantità nelle giornate in cui l’impianto rimane spento, senza contare quando la struttura produttiva è impegnata in qualche grande fornitura in cui è difficile inserire piccoli ordinativi, soprattutto se il tipo di materiale richiesto è diverso rispetto a quanto si sta producendo in quel momento.

Ma il mercato presenta anche un portafoglio di lavori di piccole e medie dimensioni spesso non così programmabili come si vorrebbe, richiedendo piccole quantità difficili da gestire in modo razionale che rappresentano una fetta importante di fatturato per i Produttori di conglomerati bituminosi.