Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Per un riciclaggio a freddo sostenibile in cantiere

Il nuovo impianto di miscelazione mobile per riciclaggio a freddo KMA 240i di Wirtgen è in grado di trattare ecologicamente 240 t/ora di conglomerato a partire da diversi materiali, anche di recupero da costruzioni stradali

sfondo wir

Con la soluzione performante del nuovo impianto di miscelazione mobile per riciclaggio a freddo KMA 240i, Wirtgen contribuisce in modo sostenibile a fare sì che i materiali riciclati rientrino nel ciclo della costruzione stradale sotto forma di conglomerati pregiati: le nuove superfici stradali e industriali così costruite si caratterizzano per l’alta portanza, per la resistenza alla deformazione e per la lunga durata utile (https://www.wirtgen-group.com/ocs/it-it/wirtgen/kma-240i-18863-p/).

L’impianto, infatti, produce rapidamente un conglomerato a freddo stendibile con normali finitrici stradali ed è adatto alla produzione di diversi tipi di strati di base legati.

Così, oltre agli strati di base in misto cementato (HGT) e al calcestruzzo compattato a rullo (RCC = Roller Compacted Concrete), è possibile produrre anche strati di base legati con bitume (con emulsione o bitume schiumato).

La gamma applicativa dei diversi conglomerati a freddo va dalla costruzione di autostrade e di strade, fino alla costruzione di parcheggi o piazzali di aree industriali.

  • wirtgen
    1 wirtgen
    1. Un ampio campo di applicazioni per i materiali più differenti
  • leganti
    2 wir
    2. Provini per strutture di pavimentazione con bitume schiumato o stabilizzato con leganti idraulici possono essere ottenuti facilmente: struttura di una strada con bitume schiumato (a sinistra) e con strato portante stabilizzato con leganti idraulici (a destra)

KMA 240i: 20 t di conglomerato riciclato a freddo ogni 5 minuti

L’impianto di miscelazione per il riciclaggio a freddo è montato su un semirimorchio a pianale ribassato ed è dotato di motore diesel. Questa configurazione mobile consente di trasferire l’impianto in modo flessibile da un cantiere all’altro e di installarlo rapidamente.

Nel nuovo impianto di miscelazione per il riciclaggio a freddo, Wirtgen combina i vantaggi del precedente modello KMA 220i, con una prestazione di miscelazione maggiore e con un innovativo sistema di dosaggio del cemento con auto-calibrazione automatica tramite pesatura statica.

Il potente motore diesel a sei cilindri è progettato per l’alta prestazione di miscelazione fino a 240 t/ora. Grazie a un adeguato ed efficiente alloggiamento, le sue emissioni sonore sono ridotte.

Il motore ad alto risparmio energetico con un solo pieno del serbatoio, in modo assolutamente economico ha un’autonomia di due giorni di lavoro. Le emissioni sonore contenute permettono di eseguire anche interventi in aree urbane.

Con una capacità produttiva oraria di 240 t, l’impianto sforna ogni 5 minuti 20 t di conglomerato, una quantità sufficiente a riempire completamente il cassone di un mezzo pesante.

In questo modo, ogni giorno è possibile realizzare lotti di strato di base in misto cementato o bituminoso per una lunghezza di 1.400 m, con una larghezza operativa di 4 m e uno spessore di stesa di 15 cm.

  • Pavimentazione
    3 wir
    3. Le dimensioni sono compatte per il trasporto
  • stabilizzato
    4 wir
    4. La notevole potenza del motore diesel a sei cilindri fornisce un enorme rendimento di miscelazione per una produzione che supera le 240 t/ora. Grazie alle grandi dimensioni del sistema di iniezione, i leganti necessari vengono iniettati in poco tempo, assicurando una produzione giornaliera elevata di materiale stabilizzato legato, con leganti idraulici o bituminosi
  • sistema di iniezione
    5 wir
    5.

Maggiori capacità di miscelazione di varie materie prime

Il KMA 240i convince per il trattamento delle più svariate materie prime non leganti, che le pale caricatrici gommate versano nel dosatore dell’impianto attraverso le griglie vibranti.

In questo modo è possibile produrre conglomerati a freddo a partire dalle più svariate nuove miscele di granulometrie o da diversi materiali di recupero e leganti.

Quali materiali edili possono essere impiegati ecologicamente l’asfalto fresato, tutti gli altri materiali non leganti recuperati dalla vecchia sovrastruttura stradale e i materiali ottenuti dal trattamento di riciclaggio. Il riutilizzo al 100% garantisce risparmi di CO2 ed energia con costi e tempi di costruzione minimi.

Preparazione più rapida del conglomerato grazie al dosaggio ottimale

I sili, ovvero le autocisterne, riforniscono l’impianto di miscelazione per il riciclaggio a freddo di leganti come, ad esempio, il bitume caldo, l’emulsione bituminosa e il cemento.

Il dosaggio preciso delle materie prime e dei leganti, il cui rapporto viene determinato preventivamente attraverso degli esami preliminari nel laboratorio di costruzione stradale, è monitorato da un collaudato comando del processo di miscelazione.

Il KMA 240i carica il nuovo conglomerato omogeneo idealmente direttamente sui mezzi pesanti o lo accumula in modo continuo. Il carico, ovvero l’accumulo, avviene in modo molto flessibile attraverso il nastro di scarico orientabile di 55° su ambo i lati che può creare il mucchio o caricare gli automezzi. 

  • impianto di miscelazione
    6 wir
    6. L’impianto di miscelazione per il riciclaggio a freddo KMA 240i è in grado di caricare ogni 5 minuti un mezzo pesante da 20 t di conglomerato a freddo
  • riciclaggio a freddo
    7 wir
    7. Utilizzo intuitivo, facile controllo e lavoro ergonomico: sono le tre doti naturali del KMA 240i che permettono di avere, in un solo colpo d’occhio, tutte le principali informazioni in ogni situazione grazie ad una chiara visione dei parametri
  • KMA 240i
    8 wir
    8. Il pannello di comando

Riciclaggio a freddo in impianto: ecologico, economico, versatile

La tecnologia di riciclaggio a freddo di Wirtgen è un procedimento di risanamento economico e rispettoso dell’ambiente, che può avvenire in impianto o in situ (in questo secondo caso, il manto ammalorato viene asportato da un treno di riciclaggio mobile, trattato sul posto e steso immediatamente).

Se la strada verso il mescolatore è troppo lunga o il cantiere non soddisfa i requisiti logistici per un treno di riciclaggio, la soluzione è spesso il riciclaggio a freddo in impianto.

Con questo procedimento, nelle immediate vicinanze del cantiere viene installato un impianto mobile di riciclaggio a freddo (KMA). Ciò permette di risparmiare tempo e mezzi, oltre a ridurre in misura significativa l’impatto sull’ambiente: in questo modo, attraverso il trattamento a freddo, è possibile ridurre le emissioni di CO2 fino al 70%, ridurre il numero di trasporti del 90% e abbattere i costi di cantiere fino al 40%. Inoltre, i pregiati materiali edili vengono riutilizzati fino al 100%.

La tecnologia di riciclaggio a freddo di Wirtgen è quindi sinonimo di massima di sostenibilità che, oltre a preservare le risorse naturali, offre anche un sostanziale risparmio economico.

  • silo
    9 wir
    9. Il silo di grandi dimensioni con due frazioni differenti di materiali
  • materiale
    10 wir
    10. Lo schema dell’ottimo flusso del materiale con funzioni intelligenti

Il funzionamento dell’impianto mobile di riciclaggio a freddo

Pale gommate versano i più svariati materiali di partenza non legati attraverso vibrovaglio nel dosatore. Sili o autocisterne approvvigionano l’impianto dei leganti quali cemento, emulsione bituminosa o bitume schiumato.

Per un dosaggio della massima precisione, un sistema di controllo impianto a microprocessore monitora l’aggiunta dei materiali di partenza e dei leganti nel vano di miscelazione, dove un robusto mescolatore a regime forzato bialbero impasta un conglomerato omogeneo di qualità.

Il conglomerato finito può essere quindi caricato agevolmente su camion per mezzo del nastro convogliatore orientabile, che consente il riempimento completo anche dei lunghi autoarticolati.

  • cantiere
    11 wir
    11. Il robusto miscelatore continuo a due alberi
  • miscelatore
    12 wir
    12. L’intuitivo display operatore, con interfaccia grafica in continuità con lo stile Wirtgen Group

I vantaggi dell’impianto mobile di riciclaggio a freddo

L’impianto può essere trasportato senza problemi da un cantiere all’altro e installato rapidamente nelle immediate vicinanze del sito di stesa. Ciò permette di risparmiare tempo e necessità di camion, in modo così anche da ridurre in misura significativa l’impatto sull’ambiente.

Se questo non bastasse, il KMA 240i ha un’enorme resa giornaliera con una qualità costantemente elevata. I conglomerati a freddo possono essere confezionati con vari materiali e usati per eseguire interventi di ripristino stradale di elevato livello qualitativo.

Concetto conclusivo: la soluzione mobile rappresenta il risanamento stradale economico e qualitativamente elevato per eccellenza.

L’immediata prossimità del cantiere con brevi tragitti di trasporto

Il KMA 240i è l’impianto di miscelazione che si posiziona direttamente in cantiere. In questo modo, si evitano i lunghi tragitti di trasporto dalla produzione di conglomerato al luogo di stesa e ritorno.

Notevoli risparmi di tempo e, soprattutto, riduzioni di costi, per minor numero di camion e consumi di carburante ridotti al minimo. Ma anche l’ambiente ha i suoi vantaggi: tutto il materiale asportato è riutilizzabile, con conseguenti risparmi di risorse. Inoltre, per la produzione dei conglomerati, i materiali di partenza non devono essere né essiccati né riscaldati.

  • sistema di iniezione
    13 wir
    13. Lo schema del preciso dosaggio del legante
  • bitume schiumato
    14 wir
    14. Il quadro sinottico di comando

L’impianto può essere allestito sempre nel luogo logisticamente più conveniente

Anche la “flessibilità in cantiere” è migliorata, infatti gli impianti di miscelazione mobili sono versatili.

Che si tratti di raccordi per l’alimentazione di acqua ed emulsione su ambo i lati, di alimentazione da sinistra o da destra, di alimentazione tramite un silo di cemento o manualmente con sacchi di cemento, di determinazione della posizione del silo: tutto è possibile. Questo lascia una grande libertà nella scelta del collocamento ideale del KMA 240i nel sito temporaneo di “produzione”.

La vicinanza diretta al cantiere o al magazzino di stoccaggio del materiale, infatti, è un vantaggio preziosissimo in fatto di risparmio di tempo, costi ed energia.

Le misure contenute dell’impianto, 2,50 m di larghezza e 19,20 m di lunghezza, ne consentono l’uso anche negli spazi più angusti. Le autocisterne per l’acqua o l’emulsione possono essere posizionate su entrambi i lati dell’impianto.

La coclea per cemento può essere montata in modo flessibile a destra o a sinistra. Il nastro di scarico orientabile in modo ampio è un’ulteriore opzione preziosa per una scelta libera in sede di allestimento cantiere.

  • bitume
    15 wir
    15. Il sistema di iniezione per bitume schiumato o emulsione bituminosa
  • emulsione bituminosa
    16 wir
    16. L’iniezione controllata di aria compressa e acqua nel bitume caldo produce bitume schiumato

Pavimentazioni stradali di alta qualità

Il conglomerato a freddo prodotto è impiegabile in una grande gamma di applicazioni infrastrutturali: autostrade, strati di base pregiati nella costruzione stradale e viaria, parcheggi e piazzali.

I piani viabili realizzati con i conglomerati a freddo si caratterizzano inoltre per la loro resistenza alla deformazione, per la maggiore flessibilità e per la lunga durata utile.

Per pavimentazioni stradali fortemente sollecitate si aggiungono all’impasto cemento, emulsione bituminosa o bitume schiumato. Impastando un conglomerato con cemento, si possono realizzare strati di base in misto cementato ad elevata portanza. L’aggiunta di emulsione bituminosa e cemento permette di ottenere strati di base in misto cementato/bituminoso di qualità.

Aggiungendo bitume schiumato e cemento si possono realizzare strati di base di qualità caratterizzati da elevata flessibilità e buona resistenza meccanica.

Un riciclaggio a freddo moderno ed efficiente

Con lo sviluppo del KMA 240i di Wirtgen sono ulteriormente aumentate in termini di prestazioni l’efficienza e la qualità degli impianti di riciclaggio a freddo. Il concetto mobile trasforma l’impianto in una fabbrica di produzione mobile. Il KMA 240i è in grado di produrre il conglomerato tanto in lotti, con carico sui camion (preselezione del peso), quanto in continuo, ad esempio per la messa a cumulo.

La produzione ed il successivo stoccaggio in cumuli sono particolarmente adatte in caso di confezionamento di conglomerato con il bitume schiumato stoccabile a lungo termine.

>  Se questo articolo ti è piaciuto, iscriviti alla Newsletter mensile al link http://eepurl.com/dpKhwL  <