Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Due mix di asfalto per la fase finale del progetto Alterpave

Rivestimenti superficiali: presentata lo scorso 27 Febbraio a Carpiano una nuova ricerca cofinanziata da 11 Paesi, che ha trovato il suo compimento nel tratto di strada realizzato dall’Impresa Bacchi con due diverse miscele, basate sull’utilizzo di RAP e agenti di ringiovanimento eco-compatibili. La visita è stata preceduta da un Convegno al quale la Redazione era presente

La strada pilota e il suo monitoraggio

L’Ing. Livio Trussardi di Impresa Bacchi ha parlato della realizzazione del tratto di strada pilota nella strada principale dell’area industriale di Carpiano, su cui, grazie a un accordo con la municipalità locale, sono state eseguite e monitorate diverse prove al vero di manti stradali con passaggio di traffico pesante e alte sollecitazioni: nella zona operano infatti varie Imprese del settore logistico.

Il tratto pilota è lungo complessivamente 150 m (di cui 75 realizzati con un mix e i restanti con l’altro) e largo 4, e ha uno spessore di 5 cm. Emilio Blas Galindo della Società spagnola Acciona ha presentato il sistema di etichettatura intelligente sviluppato appositamente per il progetto e basato sull’uso di QR code – per la minore complessità e necessità di manutenzione, oltre che dispendio energetico e costi più bassi rispetto alla tecnologia RFID (Radio Frequency Identification) – e quello per la valutazione del ciclo di vita (LCA) e del costo del ciclo di vita (LCC). 

Conclusioni

Il Convegno si è concluso con la presentazione di un altro progetto di Infravation (BioRePavation) e con un intervento sul tema dei materiali riciclati per pavimentazioni stradali del Prof. Emanuele Toraldo, Responsabile Scientifico del rinnovato Laboratorio Sperimentale Infrastrutture di Trasporto del Politecnico di Milano, che tramite un’apposita convenzione si avvale dell’area di Carpiano e dell’Impresa Bacchi per le prove in vera grandezza.

Nel pomeriggio si è svolta la visita all’impianto di produzione dell’asfalto della Bacchi, che ha una produzione massima di 280 t/ora, e al laboratorio prove interno dell’Azienda, utilizzato anche per i test preliminari del tratto sperimentale del progetto Alterpave.