Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Anche per le buche esiste un rimedio

L’utilizzo di un legante di origine vegetale, prodotto e commercializzato da Iterchimica: è l’additivo Iterlene ACF 1000 HP Green e rende possibile l’utilizzo del 100% di materiale fresato per qualunque intervento di manutenzione

sfondo iterchimica

Prove in situ e applicazioni

Come anticipato, alcune prove di applicazione in situ del conglomerato

bituminoso plastico confezionato con il 100% di materiale di recupero e con l’allora nuovo prodotto Iterlene ACF 1000 HP Green sono state eseguite nel Maggio 2013 in via di Grotta Perfetta a Roma, alla presenza di tre Tecnici del Comune e dell’Impresa esecutrice. Sono state eseguite tre applicazioni e precisamente:

  • superficie di circa 2 m2 trattata prima con emulsione bituminosae successivamente con conglomerato bituminoso plastico, confezionato circa 12 ore prima dell’applicazione, poi compattato con piastra vibrante;
  • area di circa 3×0,6 m trattata, senza utilizzo di emulsione bituminosa, con conglomerato bituminoso plastico compattato manualmente con pala;
  • striscia fortemente ammalorata con vistosa fessurazione da fatica, buche e ormaiamento, larga circa 1,5 m e lunga un centinaio di metri, trattata con conglomerato bituminoso plastico compattato con vibrofinitrice e rullo piccolo.

In tutti i casi il traffico è stato ripristinato immediatamente dopo le applicazioni e non si sono notati cedimenti di rilievo, fatta eccezione per le tipiche perdite iniziali di materiale che si verificano normalmente, non essendo il manto completamente indurito.

Nel Maggio 2014 sono state fatte varie applicazioni miscelando, immediatamente prima della stesa, il conglomerato bituminoso di recupero con l’additivo Iterlene ACF 1000 HP Green e sottoponendolo subito dopo al passaggio di un camion, senza riscontrare nessun problema di disgregazione o di asportazione del materiale.