Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Una strada sicura verso la sostenibilità

Una scelta aziendale che guarda al futuro e che rappresenta il frutto di un impegno continuo nella ricerca di formule innovative, integrabili ed efficaci in sistemi applicativi completi

Il documento redatto dal Ministero dell’ambiente spinge infatti molto sull’utilizzo di materiale riciclato, al fine di ridurre l’impiego di risorse non rinnovabili: per i calcestruzzi messi in opera, si richiede un contenuto minimo del 5% di materiale riciclabile, documentabile con dichiarazioni ambientali quali le EPD.

Nel settore delle costruzioni, le EPD – oltre a essere richieste nei protocolli cogenti come il CAM italiano – sono un aiuto per Architetti, Progettisti e altri acquirenti ad una migliore comprensione delle caratteristiche di sostenibilità e di impatto ambientale di un prodotto. Enti e protocolli di certificazione degli edifici, come il LEED e il BREEAM, hanno implementato criteri di sostenibilità e stabilito specifici requisiti per le costruzioni basati sulla metodologia LCA.

Un ulteriore significativo contributo all’eco-sostenibilità è dato poi dallo sviluppo di prodotti con migliorate prestazioni meccaniche e affidabilità che, permettendo un più lungo ciclo di vita dei manufatti e degli interventi di riparazione, comportano una ovvia riduzione di rifiuti e di consumo di materiali e di energia per la futura ricostruzione, ovvero l’importante concetto di durabilità.