Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Staccionata in acciaio Cor-Ten: bellezza e funzionalità per un percorso perdonale

Il contesto in cui è stata installata la staccionata, localizzato nel comune di Ameglia (SP), è caratterizzato da vari aspetti paesaggistici che unendosi tra loro evidenziano una zona di indiscutibile pregio

Abbiamo intervistato l’Ing. Andrea Bernava, assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Ameglia e convinto sostenitore dell’acciaio Cor-Ten di cui apprezza l’estetica e le caratteristiche fisico-tecniche.

“Strade & Autostrade”: “Che tipo di lavoro è stato fatto?”.

“Andrea Bernava”: “Sono stati sostituiti circa 200 m di staccionata in legno di un percorso pedonale posto su un argine, cioè su un’opera di difesa del suolo, con una staccionata della stessa forma ma interamente in acciaio Cor-Ten. Si tratta del modello Brunico H2C a due correnti”.

“S&A”: “Per quali motivi avete preferito la soluzione in acciaio Cor-Ten?”.

“AB”: “Il nostro obiettivo chiaramente era di natura economica. Soprattutto per un ente pubblico è necessario fare certe valutazioni: quanto costa il materiale, quanto dura e quanta manutenzione ci si deve dedicare. È doveroso valutare tutti questi parametri per impiegare al meglio le risorse e fare la scelta migliore per il cittadino.

A livello manutentivo, il Cor-Ten dà ottime garanzie. Con cadenza periodica – almeno una volta all’anno -, il legno va manutenuto: il Cor-Ten no e, non di meno, è sicuramente più resistente anche in caso di urto.

Non nego che questo materiale mi piace molto: sono un Ingegnere Civile e ho avuto modo di apprezzarlo. Mi è capitato di progettare altre opere e spesso ho preso in considerazione il Cor-Ten o comunque l’ho consigliato. Nelle vicinanze abbiamo un ponte interamente realizzato in acciaio Cor-Ten e pertanto direi che questa staccionata si inserisce molto bene nel contesto”.

“S&A”: “Ritiene che il Cor-Ten sia una valida alternativa al legno anche in termini di impatto ambientale?”.

“AB”: “Assolutamente sì. Lo considero un materiale pregiato che diventa sempre più bello a mano a mano che assume quel suo caratteristico color rosso ruggine. Tra l’altro questa è una zona vincolata, pertanto abbiamo chiesto il parere a vari Enti che hanno apprezzato la scelta. Anche l’Ente Parco di Montemarcello ce l’ha approvato appieno.

Non è un materiale troppo conosciuto, purtroppo, se non dagli addetti ai lavori. Pertanto mi aspetto prima o poi l’osservazione “Ma come?! È già arrugginito?”, al che spiegherò le caratteristiche, i vantaggi e i pregi di questo materiale”.