Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Opere ambientali e percorsi ciclopedonali

L’ottica più efficace per inquadrare A58-TEEM è il grandangolo offerto dalla dimensione d’infrastruttura-sistema che racchiude in sé non solo un’autostrada e una rete viaria a percorrenza gratuita connessa, ma anche un complesso di aree verdi scaturite dalla realizzazione di nove progetti speciali ambientali (60 milioni di Euro di investimenti garantiti dai Soci privati di Tangenziale Esterna SpA) e accessibili soprattutto attraverso la mobilità dolce

La seconda case-history riguarda, invece, il sistema di collegamenti verdi (8 km) che lambisce i comuni di Melegnano, Cerro al Lambro, Vizzolo Predabissi e San Zenone al Lambro e ha trasformato un non-luogo per eccellenza (l’area in prossimità di ferrovie e discariche) in una palestra del tempo libero dotata anche di un impianto sportivo così avveniristico da calamitare, nei fine settimana, mezzo migliaio di appassionati di calcio, calcetto e tennis. Alla piena conoscenza e alla completa fruizione dei due PSA già citati è finalizzato il libro fotografico “Restauro della Chiesa Bramantesca di San Biagio di Rossate-Progetto Speciale e Percorsi Ciclopedonali Lambro-Melegnano”, pubblicato da Tangenziale Esterna SpA, curato da Giulia Degiovanni e uscito il 24 Marzo scorso durante le Giornate di Primavera promosse dal Fondo Ambiente Italiano allo scopo di valorizzare i tantissimi siti culturali e naturali della Penisola rimasti fuori dalle rotte turistiche.

Il volume, corredato da spettacolari immagini scattate da Andrea Canali e Vincenzo Ronsivalle, si propone di fornire informazioni riguardo opere ambientali che, come sottolinea nella prefazione l’Amministratore Delegato della Concessionaria Claudio Vezzosi, costituiscono punti di attrazione in grado di generare risorse insperate per il territorio. Proprio nell’ottica di approfondire il tema del potenziale volano economico per le comunità rappresentato dai siti appena ultimati, va interpretata la scelta di accendere i riflettori sui PSA “Muzza-San Biagio di Rossate” e “Lambro-Melegnano”.

Al di là dei due focus, il libro riserva, comunque, ampio spazio agli altri sette PSA, sempre incardinati su percorsi ciclopedonali, che si sviluppano in prossimità del tracciato di A58-TEEM e delle arterie connesse coinvolgendo vari Comuni della Brianza, del Milanese e del Lodigiano. Essi, da Nord verso Sud, sono denominati “Molgora-Villoresi” (Caponago e Pessano con Bornago), “Martesana” (Gessate, Gorgonzola e Bellinzago Lombardo), “Cavo Marocco-Cologno (Mulazzano, Dresano e Casalmaiocco), “Lambro-Rocca-Brivio” (Melegnano, San Giuliano Milanese e Colturano), “Muzza-Villambrera” (Paullo e Zelo Buon Persico), “Parco Locale Alto Martesana” (Pozzuolo Martesana e Melzo) e “Mille Querce” (tutti i centri lambiti dagli interventi ambientali).