Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

L’interferometria radar satellitare per il monitoraggio delle infrastrutture viarie e ferroviarie

Le continue trasformazioni dello spazio, dell’ambiente e del contesto geomorfologico nel sistema terra e la crescente pressione antropica rendono indispensabile l’attuazione di efficaci politiche di controllo e monitoraggio del territorio

sfondo rm

In Paesi come l’Italia, caratterizzati da un ambiente contraddistinto dalla simultanea presenza e interazione di fenomeni tettonici, vulcanici e idrogeologici – tali da compromettere lo sviluppo sociale, economico e infrastrutturale del Paese – risulta fondamentale per le Istituzioni l’utilizzo di sistemi di monitoraggio sempre più efficaci ed efficienti.

È evidente, quindi, quanto sia strategico il continuo sviluppo tecnologico sul piano del supporto alle istituzioni preposte alla programmazione degli interventi di prevenzione o connessi a situazioni di emergenza.

  • monitoraggio
    1 uni rm
    In Paesi come l’Italia, caratterizzati da un ambiente contraddistinto dalla simultanea presenza e interazione di fenomeni tettonici, vulcanici e idrogeologici - tali da compromettere lo sviluppo sociale, economico e infrastrutturale del Paese - risulta fondamentale per le Istituzioni l’utilizzo di sistemi di monitoraggio sempre più efficaci ed efficienti
  • sensore
    2 uni rm
    Lo schema di acquisizione di immagini SAR (Fonte: ESA)
  • bersaglio
    3 uni rm
    La misura della variazione di distanza sensore-bersaglio in corrispondenza di un PS
  • Analisi
    4 uni rm
    Particolare di un’analisi PS nei pressi di cava di materiale da costruzione. I punti di misura individuati sono rappresentati con un colore dipendente dalla velocità media annua di spostamento
  • sovrappasso
    5 uni rm
    Un particolare di un’analisi PS nei pressi di sovrappasso ferroviario: i punti di misura sono rappresentati in funzione dalla velocità media annua di spostamento
  • interferometria
    6A uni rm
    Un esempio di zona soggetta a deformazioni superficiali, da analisi PS
  • velocità
    6B uni rm
    Un esempio di zona soggetta a deformazioni superficiali, da analisi PS

In tale contesto, la tecnica denominata Interferometria Differenziale da Radar ad Apertura Sintetica (DInSAR) satellitare [1] ha dato prova, nel corso degli ultimi venti anni, delle enormi potenzialità in relazione alle attività di controllo e difesa del suolo per la capacità di individuare e monitorare i movimenti del terreno con accuratezza centimetrica e, in alcuni casi, millimetrica.