Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Lavori in tempi da record all’aeroporto di Bologna

Riqualificati in soli quattro giorni, con una completa ricostruzione, un tratto di pista di 1 km di lunghezza e un intero raccordo

sfondo aeroporto bo

L’attività di fresatura

La Co.Ge.In. ha adottato il sistema Topcon per il rispetto delle quote di progetto, che richiedeva soprattutto l’adeguamento delle pendenze trasversali della pista e degli shoulder per garantire il rispetto della Normativa vigente (si veda “S&A” n° 132 Novembre/Dicembre” e https://www.stradeeautostrade.it/aeroporti-e-hub/pronti-a-decollare-con-smoothride/).

Il sistema Topcon prevedeva una scansione in 3D dell’intera superficie aeroportuale, un confronto con il progetto per la correzione di eventuali errori, un’ottimizzazione delle sezioni sulla base di considerazioni operative e l’interazione con le macchine operatrici, in questo caso le frese.

Il sistema è stato implementato su cinque frese che operavano su strisce alternate riportando le quote di progetto, mentre le altre cinque operavano nelle strisce intermedie avendo come punti di riferimento le quote già definite.

Punto di forza del sistema Topcon, oltre alla precisione d’intervento contenuto entro il centimetro e alla facile interazione con le macchine, è quello di evitare stazioni totali a terra che, come facilmente ipotizzabile, avrebbero causato delle interruzioni continue dato l’elevato numero di macchine presenti in cantiere.

Di concerto con la Direzione Lavori si è proceduto a una prima fresatura dello strato di 5 cm variabili in funzione delle quote di progetto; successivamente, verificato che le quote di progetto fossero state rispettate, si è proceduto a fresare gli strati successivi (10 cm di binder e 20 cm di base) riguardanti le aree portanti della pista e del raccordo senza l’ausilio della strumentazione elettronica.

A riguardo si precisa che, oltre allo strato di base, sono stati asportati anche 2 cm di fondazione per tener conto dell’aumento di volume generato della stabilizzazione a cemento. Le attività di fresatura si sono protratte per 24 ore nel pieno rispetto dei tempi stabiliti dal cronoprogramma operativo di dettaglio.