Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Lavori in tempi da record all’aeroporto di Bologna

Riqualificati in soli quattro giorni, con una completa ricostruzione, un tratto di pista di 1 km di lunghezza e un intero raccordo

sfondo aeroporto bo

L’intervento di riqualificazione, progettato e diretto dall’Ing. Stefano Tattolo, ha interessato circa 1 km di pista e il raccordo Golf, con il rifacimento dello strato di tappeto SMA ad alto modulo per una superficie di circa 72.000 m2.

Il risanamento dell’intera sovrastruttura è stato di quasi il 40% dell’area, con oltre 14.000 m3 di fresatura, 25.000 m2 di stabilizzazione a cemento della fondazione esistente di 30 cm e 28.000 m2 di ricostruzione di due strati di base ad alto modulo di 10 cm e di uno strato di binder ad alto modulo, anch’esso di 10 cm, per un totale di conglomerato steso di circa 29.000 t, fornito da sette impianti che sono stati oggetto di prequalifica nella fase preliminare.

  • stabilizzazione
    1 aeroporto bo
    La stabilizzazione a cemento dello strato di fondazione
  • conglomerato
    2 aeroporto bo
    Attività notturna della stesa dei conglomerati bituminosi
  • Aeroporto
    3 aeroporto bo
    Panoramica generale dell’area di cantiere durante le fasi notturne
  • pista
    4 aeroporto bo
    La fase di demolizione dei fognoli di bordo pista
  • Volo
    5 aeroporto bo
    Panoramica dell’aerea del cantiere all’intersezione tra la pista di volo e il raccordo G
  • Raccordo G
    6 aeroporto bo
    Lo Staff dell’Ufficio Direzione Lavori
  • RUP
    7 aeroporto bo
  • stesa
    8 aeroporto bo
    La fase di stesa dello strato di usura
  • Aeroporto di Bologna SpA
    9 aeroporto bo
    L’Ing. Paolo Sgroppo, RUP di Aeroporto di Bologna SpA
  • scarifica
    10 aeroporto bo
    Panoramica dell’area durante la fase di stesa del primo strato di base in corrispondenza del raccordo G con l’intersezione pista di volo
  • Bologna
    11 aeroporto bo
    La fase di scarifica del raccordo G

La Costruzioni Generali Infrastrutture è riuscita a organizzare e coordinare le varie fasi operative ottimizzando tutti i tempi e ha lavorato in sinergia con i Subappaltatori, in primis Sintexcal (www.sintexcal.com) ed Ecovie, e con tutti i Fornitori e prestatori di servizi.

Sinergico è stato anche il rapporto con il Personale dell’aeroporto di Bologna, che si è adoperato per fornire tutte le informazioni necessarie a operare in ambito aeroportuale e per il rilascio dei pass, con il RUP che ha seguito personalmente tutte le fasi e tutte le riunioni di verifica del cronoprogramma fissate ogni sei ore, e con la Direzione Lavori che – con puntigliosità maniacale – ha verificato il rispetto del progetto e del Capitolato speciale d’appalto. Il cantiere è stato suddiviso in due macro-aree: pista di volo e raccordo Golf, con inizio delle attività su quest’ultimo.