Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

La riqualifica della pista di volo dell’aeroporto Valerio Catullo

Il progetto esecutivo degli interventi in Testata 22 e Testata 04 dello scalo aeroportuale di Verona

Il giorno 28 Novembre 2010 per la fase A Testata 04 e il giorno 19 Maggio 2011 per la fase B-Testata 22 sono stati ultimati i lavori di riqualifica delle porzioni della pista di volo in Testata 04 e 22 dell’aeroporto Valerio Catullo di Verona Villafranca, mantenendo l’Aeroporto aperto e regolarmente funzionante dalle ore 6.00 alle ore 23.00 local time di ciascun giorno.

Immagini

  • article_328-img_5295
  • La riqualifica della pista di volo in Testata 22 (progetto esecutivo) nella Tabella 3
    article_328-img_5296
    La riqualifica della pista di volo in Testata 22 (progetto esecutivo) nella Tabella 3
  • article_328-img_5297
  • article_328-img_5298
  • article_328-img_5299

L’obiettivo dei lavori è stato riqualificare le infrastrutture di volo minimizzando i disagi operativi e le attività dello scalo, garantendo al contempo i massimi livelli di sicurezza richiesti dalla Normativa internazionale.

Agli inizi del 2007 sono state eseguite delle verifiche plano-altimetriche che hanno evidenziato la necessità di riprofilare la pista nel lato Testata 22 in calcestruzzo, ed è stato quindi richiesto alla stessa di valutare un intervento in tal senso. Nel 2008 si è richiesto ad altri Ingegneri Professionisti una valutazione dello stato delle testate, eseguendo anche delle carotature e prove di laboratorio e confrontando le diverse ipotesi progettuali proposte.

Il progetto

L’incarico professionale prevedeva la riqualifica delle restanti porzioni di pista in calcestruzzo leggermente armato nel rispetto tassativo delle seguenti condizioni imposte dalla Società di gestione al fine di minimizzare i disagi operativi e l’attività dello scalo garantendo al contempo i massimi livelli di sicurezza richiesti dalla Normativa internazionale:

  • realizzare le opere mantenendo l’aeroporto aperto e regolarmente funzionante dalle ore 6.00 alle ore 23.00;
  • limitare il declassamento dello scalo;
  • programmare ed eseguire i lavori nel pieno rispetto della sicurezza sia dell’aeroporto che delle Maestranze;
  • ottimizzare i tempi di esecuzione al fine di ridurre la durata dei singoli interventi da realizzare nei periodi di scarso traffico per l’aeroporto.

 Venivano previste in progetto due macrofasi di realizzazione dell’opera:

  • la prima, da attuarsi nell’autunno 2010, per una durata di 40 giorni prevedeva la riqualifica della porzione in calcestruzzo della Testata 04 (120×45 m) e la realizzazione del raccordo provvisorio W in Testata 22 con l’asportazione di 2.500 m3 di calcestruzzo e stesa di 11.000 m2 di asfalto;
  • la seconda, da attuarsi nella primavera 2011, prevedeva la riqualifica della Testata 22 (240×45 m) con asportazione di 6.000 m3 e stesa di 11.700 m2 di asfalto.

Tra i mesi di Ottobre-Novembre 2010 e Marzo-Maggio 2011 si sono eseguiti tre distinti interventi per la demolizione dei tratti di pista ancora in calcestruzzo e per la successiva ricostruzione con pavimentazioni di tipo flessibile.

La riqualifica della pista di volo in Testata 04 e la realizzazione del raccordo provvisorio W

L’intervento è stato eseguito tra il 28 Settembre e il 13 Novembre 2010 (45 giorni lavorativi), con chiusura notturna della pista dalle 23.00 alle 6.00, esclusi sabato e domenica.

Nel primo intervento si è proceduto alla demolizione e alla ricostruzione di una porzione di pista esistente in calcestruzzo in Testata 04 per una superficie complessiva di nuova pavimentazione definitiva strutturale pari a 5.400 m2 (120×45 m) oltre al rifacimento del collegamento del raccordo B con la Testata 04 ed alla riqualificazione raccordo E, ottenendo una superficie totale riqualificata pari a 8.625 m2.

Il secondo intervento ha visto la costruzione (autunno 2010) e la successiva demolizione (Maggio 2011) di un nuovo “raccordo provvisorio W” della superficie complessiva pari a circa 5.675 m2.

La riqualifica della pista di volo in Testata 22 e del raccordo W

L’intervento è stato eseguito tra il 15 Marzo e il 10 Maggio 2011 (45 giorni lavorativi), con chiusura notturna della pista dalle 23.00 alle 6.00, esclusi sabato e domenica.

In questo terzo intervento si è proceduto alla demolizione e ricostruzione di una discreta porzione di pista esistente in calcestruzzo in Testata 22 per una superficie complessiva di nuova pavimentazione definitiva strutturale pari a 11.700 m2 (260 x 45 m) oltre alla bonifica dell’attacco del raccordo F con la pista ed alla riqualificazione del raccordo W, ottenendo una superficie totale riqualificata pari a 12.745 m2.