Share, , Google Plus, LinkedIn,

Print

Posted in:

Il caso dell’aeroporto di Cagliari – Elmas

Un modello matematico per l’ottimizzazione dell’offerta in una rete di trasporto aereo

Il caso dell’aeroporto di Cagliari - Elmas

Conclusioni

La soluzione al problema sull’ottimizzazione dell’offerta giornaliera è stata offerta dalla risoluzione dell’algoritmo alla base del modello di ottimizzazione. Per ogni volo in partenza, l’algoritmo ha fornito fascia oraria, destinazione e modello di aeromobile utilizzato. Questo ha permesso di calcolare il profitto di Alitalia e di Meridiana.

Inoltre sono stati analizzati vari scenari ipotetici, ottenuti facendo variare la domanda e il Load Factor, in modo tale da avere diversi valori da confrontare per individuare una scelta ottimale. Nella maggioranza dei casi, è stato calcolato un profitto positivo, in alcuni casi anche di entità considerevole, nonché alti valori di ROI. È apparso quindi evidente come la continuità territoriale, nel caso particolare della Sardegna, non sia un problema di immediata risoluzione. Un aspetto riguarda la reperibilità dei dati: in presenza di dati più dettagliati, la risposta del modello sarebbe più affidabile.

Nello specifico, è auspicabile un confronto diretto tra le parti in gioco, ovvero Regione e Compagnie aeree. Ciò permetterebbe alle Compagnie di fornire un regolare servizio di continuità a prezzi contenuti, soprattutto se si considera che nella modellizzazione fatta non sono stati considerati i finanziamenti pubblici destinati alle Compagnie, previsti invece nelle Normative.

Nonostante questo, il modello elaborato nonché i risultati ottenuti rimangono certamente validi, secondo i quali per i vettori è sicuramente possibile organizzare la propria rete in modo da ottenere buoni profitti dai voli riservati alla continuità territoriale. Un prossimo passo potrebbe essere quello di implementare il modello, inserendo un numero maggiore di Compagnie aeree e aeromobili, in modo da considerare delle configurazioni più complesse e complete.