Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

La rete europea dei trasporti in evoluzione continua

La Commissione ha pubblicato una relazione sullo stato d’avanzamento della costruzione della rete TEN-T relativa agli anni 2014 e 2015

Rete TEN-T

I trasporti sono uno dei cardini del processo di integrazione europea e rendono possibili la connettività, la convergenza e la coesione nell’Unione. Una rete di trasporti intelligente, sostenibile e pienamente interconnessa è un requisito fondamentale per il completamento e il buon funzionamento del mercato unico europeo e per collegare l’Europa ai mercati mondiali, contribuendo in tal modo all’agenda europea per la crescita economica, l’occupazione e la competitività.

Gli orientamenti TEN-T pongono un forte accento sui principali punti di accesso europei per il trasporto marittimo e aereo, per garantire che i flussi commerciali dell’Europa non siano limitati in termini di capacità, tecnologie o procedure amministrative. La politica TEN-T istituisce una rete globale e una rete centrale (i famosi “Corridoi”), per promuovere una migliore accessibilità di tutte le regioni ai mercati europei e mondiali e per dare priorità alle infrastrutture di importanza strategica.

  • ERTMS
    I Corridoi prioritari formano l’ossatura della Rete Centrale della TEN-T
    I Corridoi prioritari formano l’ossatura della Rete Centrale della TEN-T
  • Commissione Europea
    La spesa dell’UE relativa alla rete TEN-T per fonte di finanziamento e modo di trasporto nel 2014-2015 in milioni di Euro (Fonte: Commissione Europea)
    La spesa dell’UE relativa alla rete TEN-T per fonte di finanziamento e modo di trasporto nel 2014-2015 in milioni di Euro (Fonte: Commissione Europea)
  • Competitività
    Il meccanismo per collegare l’Europa è il principale canale di finanziamento comunitario per la rete TEN-T
    Il meccanismo per collegare l’Europa è il principale canale di finanziamento comunitario per la rete TEN-T

Le due reti sono incentrate sull’integrazione modale, l’interoperabilità e lo sviluppo coordinato delle infrastrutture, in particolare nelle tratte transfrontaliere, per realizzare i collegamenti mancanti e rimuovere le strozzature. La politica TEN-T getta inoltre le basi del futuro sistema di trasporto, grazie a strutture che favoriscono soluzioni a basse emissioni, servizi di nuova generazione e altri ambiti di innovazione tecnologica. Il regolamento TEN-T fissa un termine preciso per il completamento della rete centrale (entro il 2030) e della rete globale (entro il 2050).

Nel periodo 2014-2020 è previsto un notevole sostegno finanziario dell’UE, in particolare a favore di progetti di investimento nelle regioni e negli Stati membri meno sviluppati dell’Unione e di progetti di investimento di interesse comune e di valore aggiunto europeo. La presente relazione sullo stato di attuazione è la prima di una serie di relazioni biennali trasmesse dalla Commissione alle altre Istituzioni dell’UE e mira a fornire le basi per un processo di comunicazione regolare e completo riguardo alla situazione tecnica e finanziaria della rete transeuropea dei trasporti.