Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pedemontana lombarda: Maroni “nostro impegno è completare opera”

Roberto Maroni

“Ieri c’è stata l’udienza in Tribunale. Siamo ottimisti. Ci sono tutte le condizioni perché la richiesta di fallimento venga respinta. Attendiamo fiduciosi la pronuncia ufficiale del tribunale, spero nei prossimi giorni. Costa di più non fare la Pedemontana che farla.

Il nostro impegno è quello di completarla, non appena si chiuderà questa vicenda che ha bloccato l’attività della società per 5 o 6 mesi, inclusi gli investimenti della Regione.

Ci auguriamo che non appena il tribunale si pronuncerà, il governo dia il via libera al secondo atto aggiuntivo, necessario per continuare l’attività della società Pedemontana”.

Lo ha detto il governatore della Lombardia, Roberto Maroni, parlando a margine della giornata di approfondimento alla Prefettura di Milano su “Etica, trasparenza, sviluppo: un percorso possibile?” a proposito dell’autostrada Pedemontana.

Rispondendo alle dichiarazioni di Alessandro Alfieri, segretario regionale del Pd che lo ha accusato di aver scaricato le colpe sul governo, Maroni ha risposto: “Non ho scaricato nessuna colpa.

Alfieri parla di cose che non conosce. Il dato di fatto è che il secondo atto aggiuntivo per Pedemontana, approvato da Cipe e ministero delle Infrastrutture, è sul tavole del Mef ma non lo firma. Perche’? Non lo so. E’ un dato di fatto. Se Alfieri mi dà una mano a risolvere il problema, gliene sarei grato”.