Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

I ponti sui fiumi Piave e Sile

Le grandi infrastrutture progettate sia per l’Italia sia per l’estero rappresentano il “core business” di 3TI Progetti. Arterie autostradali, linee ferroviarie, metropolitane, porti, aeroporti risultano essere il nucleo centrale dell’attività progettuale della Docietà che quest’anno celebra il proprio ventennale. Il ponte sul fiume Piave rientra nel novero delle progettazioni di infrastrutture che garantiscono maggiore gratificazione per la 3TI Progetti considerando anche che rientra tra le principali opere d’arte del più ampio progetto di allargamento alla terza corsia dell’Autostrada A4 nel tratto che va da Quarto d’Altino a San Donà di Piave.

Quest’ultimo progetto è stato già ampiamente descritto sul fascicolo n° 111 Maggio/Giugno 2015 (si veda http://www.stradeeautostrade.it/infrastrutture/strade-e-autostrade/2015-07-02/quarto-d-altino-san-dona-di-piave-la-terza-corsia-7662/): l’articolo che segue è quindi un approfondimento di quanto già pubblicato e riguarda nello specifico i due ponti/viadotti sui fiumi Piave e Sile.

  • La prova di carico sul primo viadotto sul Piave
    La prova di carico sul primo viadotto sul Piave
    La prova di carico sul primo viadotto sul Piave
  • Una veduta frontale del ponte sul Sile
    Una veduta frontale del ponte sul Sile
    Una veduta frontale del ponte sul Sile

L’intero progetto di ampliamento alla terza corsia dell’Autostrada A4, tra Quarto D’Altino e San Donà di Piave, è di particolare gratificazione per 3TI Progetti in quanto l’opera nel suo insieme, oltre a essere stata realizzata e consegnata con otto mesi di anticipo, risulta essere di particolare rilievo, per la sua complessità in termini progettuali: circa 19 km di autostrada con cinque ponti – fra cui appunto quello sul fiume Piave che, sia per dimensioni proprie sia per le caratteristiche dell’alveo, ha richiesto particolare impegno – nove cavalcavia in acciaio e sei sottopassi.