Condividi, , Google Plus, LinkedIn,

Stampa

Pubblicato in:

Il progetto LIFE Nereide per pavimentazioni stradali a bassa emissione sonora

Dal polverino di gomma riciclata da pneumatici fuori uso al fresato d’asfalto, le nuove pavimentazioni prodotte e posate con tecnologia “Warm” riducendo del 30% le emissioni di idrocarburi policiclici aromatici

sfondo ecopneus

Il Progetto LIFE Nereide (Noise Efficiently REduced by RecycleD pavEments), coordinato dal Dipartimento di Ingegneria Civile e Industriale dell’Università di Pisa insieme ad ARPA Toscana, BRRC-Belgian Road Research Centre, Ecopneus, IDASC-CNR Istituto di Acustica e Sensoristica “Orso Maria Corbino” e la Regione Toscana, nasce con l’obiettivo primario di dare un contributo alla risoluzione delle problematiche ambientali connesse ai fenomeni di disturbo indotti dal rumore veicolare, particolarmente sentite in ambito urbano, e che sono strettamente dipendenti dalle caratteristiche superficiali della pavimentazione.

  • Asfalto
    1 ecopneus
    Le miscele saranno composte da polverino di gomma riciclata da Pneumatici Fuori Uso e fresato d’asfalto e prodotte con tecnologia a tiepido
  • Polverino di gomma
    2 ecopneus
    Le stese dei nuovi manti di usura sono previste in due periodi diversi, rispettivamente nell’autunno del 2017 e del 2018
  • Stesa
    3 ecopneus
    Il primo sito sperimentale, che complessivamente si estende per una lunghezza di 2.400 m, è stato individuato sulla “S.R.T. 439 Sarzanese-Valdera” nel comune di Massarosa (LU)
  • Conglomerato
    4 ecopneus
    L’impiego di materiali riciclati consente un risparmio di materie prime vergini, mentre la riduzione delle temperature di produzione e messa in opera limita le emissioni ambientali durante le operazioni
  • Università di Pisa
    5 ecopneus
    I livelli sonori calcolati per ogni tratto di strada su cui saranno stese le miscele sperimentali confermano una situazione di grave disturbo, con livelli di Lden superiori a 65 dB(A) e di Lnight superiori a 60 dB(A) per tutti i tratti
  • Miscela
    6 ecopneus
    Saranno eseguite campagne di monitoraggio acustico e funzionale post-operam sulle sei stese sperimentali, nelle quali saranno implementati i nuovi protocolli acustici di misura

A tal fine, il progetto si propone di definire delle linee guida per la progettazione, la costruzione e il monitoraggio di due siti sperimentali, realizzati utilizzando 12 miscele di conglomerato bituminoso per strati di usura a bassa emissione sonora; tali miscele saranno prodotte a temperature più basse rispetto a quelle dei tradizionali conglomerati a caldo, utilizzando le tecnologie cosiddette “a tiepido” o “warm”, e saranno composte, oltre che da aggregati e bitumi di primo impiego, anche da fresato proveniente dalla demolizione di pavimentazioni esistenti e da polverino di gomma proveniente da Pneumatici Fuori Uso (PFU).